Italiano

Article

August 10, 2022

L'italiano (italiano) è una lingua della famiglia romanza, parlata principalmente in Italia da una popolazione di circa 60 milioni. Inoltre, l'italiano standard è incentrato sul dialetto toscano e ha un carattere intermedio tra il dialetto italiano meridionale e il dialetto gallo-romantico settentrionale. Tuttavia, il dialetto toscano, da tempo affermato come lingua standard, negli ultimi anni ha ceduto il passo all'influenza del dialetto milanese, centro dell'economia italiana.

Area di utilizzo

Sebbene in Italia esistano vari dialetti, l'italiano standard gode dello status di lingua ufficiale praticamente in ogni aspetto della società. È utilizzato anche nelle piccole città-stato di San Marino e Città del Vaticano all'interno dell'Italia. Viene utilizzato anche nelle regioni limitrofe d'Italia, come il Ticino nella Svizzera meridionale e l'Istria in Croazia. Alcuni dei relatori rimangono nelle ex colonie del Regno d'Italia, come Somalia e Libia, ma non sono usati molto spesso.

fonologia

A differenza della maggior parte delle lingue romanze moderne come il francese e lo spagnolo, l'italiano conserva le doppie consonanti (consonanti lunghe) in latino. Come la maggior parte delle lingue romanze tranne il francese, c'è una distinzione di accento sillaba, e l'accento viene solitamente aggiunto alla seconda sillaba da dietro. Fatta eccezione per le parole straniere, quasi tutte le parole evitano le desinenze consonantiche nella misura in cui terminano con sillabe aperte.

Ortografia

Vengono utilizzati un totale di 21 caratteri romani. h (akka) è muto, ed è usato solo per scopi convenzionali per indicare il cambiamento di forma del verbo possessivo avere. D'altra parte, lettere come J, K, W, X e Y sono usate solo per indicare parole straniere. c e g sono pronunciate come prima di e, i, e altre volte come prima.

Sintassi

Ci sono 9 parti del discorso. Nomi, aggettivi, articoli, pronomi e verbi sono flessi, ma non avverbi, congiunzioni, preposizioni e interproiezioni. I verbi hanno verbi intransitivi, verbi transitivi, verbi di lavoro e verbi riflessivi e possono essere classificati in 1a, 2a e 3a modifica. Ci sono verbi irregolari e verbi regolari. Ci sono due numeri per uomini e donne e due per le divise. L'inflessione delle maiuscole dei nomi viene solitamente persa, ma a differenza di altre lingue romanze come lo spagnolo e il francese dove viene aggiunta solo la -s alla desinenza quando si indica la forma plurale di un sostantivo come traccia del cambio di maiuscolo, i nomi maschili sono flessi con -i e sostantivi femminili sono flessi con -e È caratterizzato da Poiché la persona di solito può essere espressa da un cambio di verbo, i pronomi soggetto vengono omessi in molti casi e i pronomi soggetto vengono usati solo quando si enfatizza il linguaggio. Gli onorifici esistono e si esprimono sostituendo il pronome di seconda persona con il pronome di terza persona lei o usando il pronome di seconda persona plurale voi.

In Corea

Sebbene la frequenza di apprendimento dell'italiano non sia elevata in Corea, le parole italiane sono utilizzate principalmente per scopi estetici in varie parti della società a causa dell'influenza culturale dell'Italia. È anche la lingua da cui derivano molti termini musicali occidentali come pianoforte e forte.

Esempio

Conversazione

Numeri

Giorno della settimana

Vedi anche

denotazione chiacchiere fine veloce rumeno francese portoghese spagnolo Tedesco

Riferimenti

Berloco, Fabrizio (2018). Il grande libro dei verbi italiani. 900 verbi completamente coniugati in tutti i tempi. Con trascrizione IPA. 2a edizione Lengu. ISBN 978-88-940-348-1-3. Serianni, Luca; Castelvecchi, Alberto (1997). Italiano. Grammatica, sintassi, doppiaggio. Garzanti. ISBN 978-88-115-048-8-7.