Ucraina

Article

June 26, 2022

L'Ucraina (ucraino: Україна) è un paese dell'Europa orientale. Confina con il Mar Nero e il Mar d'Azov a sud e sud-est, la Russia a est e nord-est, la Bielorussia a nord e nord-ovest, Polonia, Slovacchia, Ungheria a ovest, Romania e Moldavia a sud-ovest. Kiiu è la capitale e la città più grande. È collegata alle pianure dell'Europa orientale e ha un clima relativamente mite. La lingua ufficiale è l'ucraino e, sebbene la maggioranza della popolazione parli ucraino, anche la maggior parte della popolazione orientale (principalmente nelle regioni orientali e sudorientali di Odessa) parla russo. Le città principali sono Kiiu, Donetsk, Dnipro, Kharkiv, Lviv, Odessa e Zaporiza. Con l'annessione della Crimea alla Russia nel 2014, il potere amministrativo della penisola è inferiore a quello della Crimea, ma la comunità internazionale generalmente mantiene l'atteggiamento secondo cui la Crimea fa parte dell'Ucraina. Nell'alto medioevo, l'Ucraina, dallo stato della Rus Kagan alla Rus' di Kiev, fu per lungo tempo governata da turchi e mongoli. Nel XIX secolo, la maggior parte del territorio ucraino era stata incorporata nell'impero russo, con il resto sotto il controllo austro-ungarico. Dopo la rivoluzione russa, l'Ucraina tentò più volte l'indipendenza in mezzo al caos e alla guerra costante, stabilendo uno stato-nazione nel 1917, ma fu annessa con la forza all'Unione Sovietica nel 1922. Esisteva come stato membro della Repubblica socialista sovietica ucraina sotto l'applicazione della Costituzione dell'Unione Sovietica nel 1923 e divenne indipendente con lo scioglimento dell'Unione Sovietica nel 1991. Grazie alle sue abbondanti risorse sotterranee, il carbone del giacimento di Donets , minerale di ferro di Krivojörg e Carpazia Produce petrolio e gas naturale, oltre a manganese, uranio, sale, sale di potassio e calcare. Come industria, è importante nella produzione di carbone, minerale di ferro e ghisa. Utilizzando abbondante energia idroelettrica, l'industria manifatturiera dei macchinari e l'industria chimica si sono sviluppate notevolmente, formando un'importante zona industriale. Donbas e Dnipro sono i centri dell'industria del carbone, dell'acciaio, dei macchinari e della chimica e sei centrali idroelettriche sono in costruzione in più fasi tra l'estuario del fiume Dnipro e Kiiu. Il tasso di seminativi in ​​Ucraina ha raggiunto circa il 70% e ha occupato una posizione molto importante nella coltivazione di grano invernale, mais, orzo, barbabietola da zucchero, girasole, uva e allevamento di bestiame durante l'ex Unione Sovietica. La punta meridionale della calda penisola di Crimea e la regione di Karpath, da cui sgorgano sorgenti minerali, sono importanti aree turistiche e ricreative. È anche conosciuto come l'ambientazione dell'opera Taras Buriva dello scrittore russo Nikolai Gogol. La lingua ufficiale è l'ucraino e la religione della stragrande maggioranza degli ucraini è la Chiesa ortodossa ucraina.

Ambiente naturale

Geografia

Con una superficie di 603.700 km² e 576.700 km² (escluse Crimea e Sebastopoli) con una costa di 2.782 km, l'Ucraina è il 44° paese più grande del mondo (più piccolo della Repubblica Centrafricana e più grande del Madagascar). È anche il secondo paese più grande d'Europa. Alcuni dicono che il centro dell'Europa sia vicino alla città di Rakiv, a ovest dell'Ucraina. Tuttavia, c'è ancora dibattito sul punto di vista del centro geografico dell'Europa. L'Ucraina ha pianure fertili, steppe e altipiani, i fiumi che le attraversano sfociano nel Mar Nero. Il fiume defluisce quasi nella baia meridionale e nel sud-est il delta del Danubio confina con la Romania. La montagna rappresentativa dell'Ucraina sono i Carpazi, situati nell'Ucraina occidentale. La montagna più alta dell'Ucraina è il monte Khoberla, con un'altezza di 2.061 m. la penisola di Crimea