braccio erdoso

Article

May 29, 2022

Erdős Pál (ungherese: Erdős Pál, IPA: [ˈɛrdøːʃ ˈpaːl], inglese: Paul Erdős Paul Dos[*] (pronunciato Paul Erdish nel libro All We Mathematicians Are A Little Mad), 26 marzo 1913 - 20 settembre 1996) era un matematico ungherese. Ha collaborato con centinaia di altri matematici e ha svolto un ampio lavoro in combinatoria, teoria dei grafi e teoria dei numeri. È anche noto per aver scritto la maggior parte dei libri dopo Leonhard Euler.

Vita

Infanzia

Erdos è nato il 26 marzo 1913 a Budapest, in Austria-Ungheria, da una famiglia ebrea. Il padre di Erdős, Erdős Lajos, e la madre, Anna (in ungherese: Anna) erano entrambi insegnanti di matematica. Il cognome di suo padre era originariamente Engländer (ungherese: Engländer), ma cambiò il suo nome in "Erdosi". Erdos aveva due sorelle maggiori, ma morì di scarlattina prima della sua nascita e fu cresciuto come unico figlio maschio. Nel 1914 suo padre, Erdős Lajos, fu fatto prigioniero di guerra dall'esercito russo che aveva attaccato l'impero austro-ungarico e rimase prigioniero di guerra in Siberia per sei anni. Dopo la perdita del marito e delle due figlie, la madre di Erdos divenne estremamente ossessionata da Erdos, che non andava a scuola, ma riceveva tutoraggio a casa. Si dice che all'età di quattro anni Erdos avesse già scoperto alcune delle poche qualità che già conosceva da solo. Dopo che suo padre fu rilasciato e tornò nel 1920, insegnò a suo figlio matematica e inglese. Nonostante le restrizioni all'ammissione alle università ebraiche in Ungheria all'epoca, Erdos entrò nell'Università di Ötvös Lorland nel 1930 per vincere l'esame di stato. Nel 1934, all'età di 21 anni, ottenne il dottorato sotto il Fejér Lipót (in ungherese: Fejér Lipót).

Età

Nel 1934, Erdos fuggì a Manchester, in Inghilterra, per sfuggire all'antisemitismo ungherese. (Il padre di Erdossi e due zii furono giustiziati durante l'Olocausto.) Nel 1938 gli fu offerto un posto all'Università di Princeton negli Stati Uniti, ma non gli fu assegnata la cattedra. Fu in questo periodo che iniziò la vita di ricerca errante che ha caratterizzato la sua vita. Secondo i registri, il record di Erdossi è che era ingenuo e possedeva una personalità infantile. Ad esempio, nel 1941, mentre aveva un'accesa discussione con un altro matematico, passò davanti a una struttura di comunicazioni militari a Long Island, negli Stati Uniti, che furono arrestati con l'accusa di spionaggio e il caso fu archiviato negli archivi dell'FBI. Inoltre, Erdos ha ricevuto un caloroso benvenuto in qualsiasi università per la sua fama e il suo genio. Ha scritto una dissertazione con qualsiasi matematico che ha portato la sua materia preferita. Di conseguenza, è diventato il matematico più collaborativo della storia, scrivendo quasi 1.500 documenti congiunti. I matematici che hanno lavorato con lui hanno persino coniato il termine Erdossi Sur. In questo modo, poiché Erdos raramente pubblicava tesi da solo, si può dire che sia stato il matematico che ha fatto della matematica una "attività sociale" più di chiunque altro. Erdossi usò la parola "lasciare" per descrivere la morte e usò la parola "morire" per riferirsi all'abbandono della matematica. Li chiamava epsilon (che significa infinitesimi nella teoria dei numeri) e gli piacevano. All'inizio degli anni '50, i registri dell'FBI di Erdossi lo portarono all'attenzione del McCarthy Investigator. Per questo motivo, a Erdossi è stato improvvisamente negato il visto di ritorno negli Stati Uniti. Di conseguenza, trascorse gran parte dei successivi dieci anni in Israele. 1960�