figli

Article

August 15, 2022

Un bambino è una persona che appartiene alla fascia di età compresa tra 4 e 13 anni ed è anche chiamato "bambino". È noto che il termine 'bambino' è stato proposto e diffuso per la prima volta da Sofa Bang Jeong-hwan, e in altre parole è anche chiamato ai (abbreviato 'ae') o bambino (兒童). In Corea, la Carta dei bambini è stata dichiarata nel 1957 per migliorare i diritti e gli interessi dei bambini e dal 1975, la Giornata dei bambini, il 5 maggio, è stata designata come giorno festivo.

Etimologia

Nel XV secolo, quando Hangeul fu coniato per la prima volta, la parola coreana "Ei-" era usata principalmente per significare "inizio", ma dopo il XVI secolo fu acquisito il significato di "giovane" e nel XVIII secolo solo il quest'ultimo significato è stato utilizzato La parola "bambino" appare sotto forma di "bambino" nel 17° secolo Garyeeonhae e Kyungminpyeonhae, che significa un giovane, e più tardi, come disse Sofa Bang Jeong-hwan, insistette sul fatto che anche i giovani dovrebbero essere chiamati bambini, e tentò diffondere ampiamente il termine "bambini".

Definizione legale

L'articolo 1 della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell'infanzia afferma che "ai fini della presente Convenzione, il termine "bambino" non può essere utilizzato a meno che non sia raggiunta una prima età adulta secondo la legge applicabile al bambino Si riferisce a qualsiasi persona di età inferiore ai 18 anni.' L'articolo 3 (1) del Child Welfare Act della Repubblica di Corea stabilisce anche che "un bambino è una persona di età inferiore ai 18 anni", quindi fino all'età di 17 anni è considerato un bambino. Nella legge della Repubblica di Corea sulla promozione dell'utilizzo delle reti di informazione e comunicazione e sulla protezione delle informazioni, ecc., se un fornitore di servizi di informazione e comunicazione, ecc. intende ottenere il consenso da "bambini di età inferiore ai 14 anni" sulla raccolta, l'uso, conferimento, ecc. di dati personali, devono ottenere il consenso del legale rappresentante. In tal caso, è previsto che il fornitore di servizi di informazione e comunicazione possa richiedere al minore informazioni minime come il nome del legale rappresentante necessarie per ottenere il consenso del legale rappresentante (articolo 31, paragrafo 1).

Sviluppo dell'infanzia

I bambini di età compresa tra 7 e 13 anni sono chiamati bambini e nella prima metà rimangono le caratteristiche dell'infanzia e nel periodo successivo appare il precursore dell'adolescenza.

Sviluppo Cognitivo ed Educazione

Negli anni della prima infanzia, ci sono ancora resti di percezione egocentrica o immaginaria, ma nella tarda infanzia, la percezione e il pensiero oggettivi si sviluppano gradualmente e l'attività intellettuale diventa vigorosa. La memoria, in particolare la memoria meccanica, è notevolmente aumentata. L'intelligenza si sviluppa in modo quasi lineare durante questo periodo, e poiché le emozioni sono maturate, diventa possibile un'istruzione scolastica regolare.L'infanzia è il periodo più facile da educare perché la mente e il corpo nel loro insieme si sviluppano senza intoppi e sono stabili. Anche i bambini stessi sono sempre aperti agli stimoli dell'ambiente, pronti per l'educazione e disposti ad accettare l'insegnamento. Tuttavia, dal 1° al 3° anno della scuola elementare in Corea, la mente e il corpo mostrano ancora le caratteristiche estese dell'infanzia. Pertanto, questo periodo può essere indicato anche come fase di preparazione all'istruzione. In questo periodo, ci sono contenuti e metodi didattici unici in base alla crescita o allo sviluppo. In altre parole, è necessario sviluppare gradualmente le capacità sociali soddisfacendo adeguatamente l'emotività egocentrica del bambino. Dal 4° al 6° anno della scuola elementare in Corea, lo sviluppo delle capacità atletiche è notevole insieme alla crescita dell'altezza e del peso, e anche lo sviluppo intellettuale e sociale è notevole. L'interesse intellettuale e le abilità sociali dei bambini di età superiore ai 10 anni sono molto più forti di quelli dei bambini della fascia di età precedente. Di conseguenza, del bambino