Buenos Aires

Article

August 17, 2022

Buenos Aires (in spagnolo: Buenos Aires) è la capitale e la città più grande dell'Argentina. È una città portuale situata sull'estuario del fiume La Plata nel sud-est del Sud America ed è una delle città più grandi del Sud America. L'area metropolitana, Gran Buenos Aires, con una popolazione di circa 13 milioni di abitanti, è la terza area più densamente popolata dell'America Latina. Dopo la guerra civile nel 19° secolo, Buenos Aires divenne la Capital Federal Capital Federal[*] e divenne indipendente dallo stato di Buenos Aires e si espanse rapidamente. Belgrano e Flores, un tempo città indipendenti, sono oggi i barrios di Buenos Aires. Le persone che vivono a Buenos Aires sono spesso chiamate porteños.

Nome

Il nome Buenos Aires si traduce letteralmente in 'aria buona' in spagnolo (inglese: aria buona, latino: bonus aër), che significa 'vento vento'. Deriva dalla parola italiana "Nostra Signora di Bonaria" (Nostra Signora del Buon Vento), da una chiesa nella regione di Cagliari della Sardegna, Italia. Con la costituzione del 1994, il Distretto Federale ha ottenuto l'autonomia, e il nome ufficiale della città era Buenos Aires e divenne il comune di Aires (Ciudad Autónoma de Buenos Aires).

Storia

Primo insediamento

Il navigatore Juan Díaz de Solís, navigando sotto il nome spagnolo, fu il primo europeo a raggiungere La Plata nel 1516. La sua spedizione fu interrotta quando fu assassinato dai Charrúa. La città di Buenos Aires fu fondata per la prima volta come Ciudad de Nuestra Señora Santa María del Buen Ayre il 2 febbraio 1536 da una spedizione spagnola guidata da Pedro de Mendoza. La città fondata da Mendoza si trova oggi nel quartiere San Telmo di Buenos Aires, a sud del centro cittadino. Gli attacchi indigeni costrinsero i coloni a fuggire e l'area fu abbandonata nel 1541. Un secondo insediamento permanente fu stabilito nel 1580 da Juan de Garay, che arrivò navigando da Asuncion (ora capitale del Paraguay) al fiume Paranà. Chiamò l'insediamento "Santísima Trinidad" e il suo porto divenne "Puerto de Santa María de los Buenos Aires".

Era coloniale

Nel 1776, al fine di difendere Banda Oriental dalla continua invasione del Portogallo in Brasile, il Vicereame del Perù fu separato e fu istituito il Vicereame del Rio de la Plata, Buenos Aires fu ufficialmente aperta come capitale del Vicereame. Tuttavia, per i creoli che chiedevano il pieno libero scambio, la misura era insufficiente e suscitò insoddisfazione per il governo spagnolo. Dopo la Rivoluzione francese, quando la Spagna si alleò con la Francia durante la guerra in Europa, la Gran Bretagna, diventata nemica della Spagna, non poté tollerare il dominio della regione e tentò di invadere Buenos Aires nel 1806. Il viceré di La Plata fuggì e le milizie Porteño respinsero gli inglesi in sua assenza. Ha anche sconfitto una reinvasione del 1807. Di conseguenza, la lealtà dei Porteños alla Spagna fu scossa. Ancora oggi gli abitanti di Buenos Aires sono chiamati porteños (gente del porto), dal nome della milizia dell'epoca. Nel 1808, la Francia, guidata da Napoleone Bonaparte, invase la Spagna e nominò Jose I suo fratello maggiore Giuseppe Bonaparte, le colonie americane rifiutarono la fedeltà al re. Il 25 maggio 1810 scoppiò la Rivoluzione di maggio e il vice re di La Plata