Guerra di successione bavarese

Article

May 29, 2022

La guerra di successione bavarese (tedesco: Bayerischer Erbfolgekrieg) fu una guerra combattuta tra Austria e Prussia per i diritti di eredità dell'elettorato di Baviera dal 3 luglio 1778 al 13 maggio 1779. Viene anche chiamata "guerra delle patate".

Guerra

Dopo la morte di Massimiliano Emanuele, duca di Baviera nel dicembre 1777, Giuseppe II, arciduca e imperatore del Sacro Romano Impero d'Austria, e duca di Kaunitz, primo ministro del Granducato d'Austria, fecero pressione su Carlo Teodoro, l'area in cui il ducato della Bassa Baviera e di Mindelheim si trovavano in Austria, firmare un accordo per la consegna all'arciduca. La guerra iniziò quando la Prussia e l'Elettore di Sassonia invasero il Regno di Boemia, che era un'alleanza con l'Austria. Prussia e Sassonia occuparono la Boemia e l'Austria occupò i territori concordati per essere trasferiti dai duchi di Baviera. Col passare del tempo e senza progressi, Maria Theresia, co-reggente dell'Austria e regina di Boemia, offrì la pace alla Prussia e la guerra terminò con la firma dell'accordo di Teschen.

Note a piè di pagina