Dollaro Americano

Article

September 29, 2022

Il dollaro statunitense (ISO 4217 USD) è la valuta utilizzata negli Stati Uniti. Le istituzioni finanziarie si riferiscono al codice ISO 4217 come USD. Di solito è abbreviato con il simbolo del dollaro, $, e talvolta viene scritto come $ USA rispetto ai dollari di altri paesi. Un dollaro è diviso in 100 centesimi (100 penny, 20 nickel, 10 dime, 4 quarti). Dalla sua designazione come valuta degli Stati Uniti il ​​6 luglio 1785, il dollaro USA è diventato la valuta più ampiamente accettata al mondo. Alcuni paesi usano il dollaro USA come valuta ufficiale, mentre altri circolano come valuta de facto. I pagamenti possono essere effettuati solo in dollari USA per le transazioni più sensibili nell'economia reale, come gli acquisti con scontrini di carte di credito come Visa Card, Mastercard e American Express, e le transazioni internazionali di petrolio greggio come WTI e Dubai. Nel 1995 sono stati identificati oltre 380 miliardi di dollari USA in circolazione, il 67% dei quali fuori dagli USA. Si dice che nel 2005 fosse in circolazione circa il doppio di quella cifra, 760 miliardi di dollari.

Panoramica

Un dollaro è 100 centesimi (simbolo: ¢). Inoltre, un dollaro equivale a 1.000 mil o 10 dimes. Il Coinage Act del 1792 chiamava dieci dollari un'aquila, ma l'aquila fu successivamente cambiata in una moneta d'oro. Alla fine del XIX secolo, c'era un'opinione sulla creazione di una moneta da 50 dollari, una "mezza unione". Quindi, un'unione equivale a $ 100. Tuttavia, questo non è accettato e solo i centesimi vengono utilizzati con i dollari. "Aquila" e "grano" non sono familiari al pubblico, mentre "dime" è ampiamente usato per riferirsi alla moneta da dieci centesimi. Tuttavia, il "grano" viene utilizzato anche per riscuotere le tasse e fissare il prezzo del petrolio. Nell'attuale sistema monetario, le valute con un valore nominale inferiore a un dollaro vengono coniate in monete e il denaro con un valore nominale superiore a un dollaro viene trasformato in banconote. Il dollaro è prodotto sia in monete che in banconote, ma le banconote sono più ampiamente utilizzate. Dagli anni 2000, la moneta da 1 dollaro viene emessa ogni anno come moneta commemorativa per i collezionisti dalla Zecca degli Stati Uniti, con lo stesso materiale, peso e dorsi diversi sul davanti e sul retro sotto il tema dei past presidenti degli Stati Uniti, natura e minoranze etniche, ma viene fatto circolare a un prezzo leggermente superiore al valore nominale.Si dice che ci sia Con pochissime eccezioni, una figura con un andamento in dollari USA è la presidenza degli Stati Uniti.

Storia

A seguito della Grande Depressione degli anni '30, il gold standard è scomparso dal sistema monetario e tutti i paesi hanno adottato il sistema monetario gestito, ma l'oro è ancora utilizzato per i regolamenti internazionali. Per questo motivo, dopo la guerra, il dollaro USA ha circolato come valuta internazionale sullo sfondo del suo ricco potere economico, detenendo oltre il 70% delle riserve auree mondiali e collegando 1 oncia d'oro a $ 35. Tuttavia, poiché il disavanzo della bilancia dei pagamenti continuava e la posizione del dollaro tremava a causa degli aiuti esteri che superavano i 100 miliardi di dollari dopo la guerra e degli investimenti privati ​​all'estero, ecc., Il 15 agosto 1971 il presidente Nixon sospese temporaneamente la conversione dell'oro e del dollaro, Ha annunciato otto misure per frenare l'inflazione e difendere il dollaro, tra cui un blocco dei prezzi di 90 giorni, tagli alla spesa federale e una nuova IVA all'importazione In base all'accordo, il prezzo equo dell'oro, che era stato mantenuto dal 1934, era aumentato a $ 38 per oncia e la convertibilità dell'oro è stata abolita nel 1973.

Monete

1 centesimo (penny): Abraham Lincoln 5 centesimi (nichel): Thomas Jefferson (TJ) 10 centesimi (centesimi): Franklin Delano Roosevelt (FDR) 25 cent (quarti): George Washington, una moneta commemorativa raffigurante un parco nazionale negli Stati Uniti, emessa ogni anno con un rovescio diverso. 50 centesimi (mezzo dollaro): John Fitzgerald Kennedy (JFK), raramente dello stesso valore nominale.