Renault FT-17

Article

May 22, 2022

Il Renault FT-17 è stato sviluppato in Francia durante la prima guerra mondiale ed era un carro leggero di riferimento per l'epoca. Per la prima volta nella storia, il FT fu dotato di una torretta rotante. Il British Little Willie aveva anche una torretta rotante, ma non fu adottata nel modello di produzione britannico. La struttura di base del Renault FT: la torretta anteriore, il motore posteriore e il bruco sporgente hanno lasciato un'eredità al carro armato del 21° secolo, e gli storici lo chiamano "il primo carro moderno".

Cronologia dello sviluppo

Nel maggio 1916, Renault, il produttore francese di automobili e camion di fama mondiale, iniziò lo sviluppo del carro leggero. Lo stesso Louis Renault iniziò lo sviluppo, ma credeva che non producesse abbastanza potenza per sostenere il peso del carro armato, quindi affidò lo sviluppo a un ingegnere di nome Rodolphe Ernst-Metzmaier nel mezzo. Sebbene il design della Renault fosse superiore ai due carri armati dell'epoca, Schneider CA1 (1916) e Saint-Chamond (1917), Jean-Baptiste Eugene Estienne del dipartimento francese dei carri armati (colonnello Jean Baptiste Eugène Estienne) non riuscì a convincere l'esercito britannico a utilizzare carri armati pesanti per la prima volta al mondo nella battaglia della Somme (15 settembre 1916), quindi i francesi scelsero un gran numero di piccoli carri armati?, o se adottare un piccolo numero di grandi carri armati (poi Char 2C) come nell'esercito britannico, il piccolo progetto della Renault fu adottato con la persuasione del colonnello Estien del dipartimento dei carri armati, ma la concorrenza con il grande carro armato Char 2C continuò fino alla fine della guerra. Lo starter si rivelò un corpo stabile all'inizio degli anni '17, ma la cinghia della ventola del radiatore fu spesso problematica fino alla fine della guerra. Nel 1917 ne furono completati 84, ma alla fine della guerra nel 1918 ne furono completati altri 2697. Sono state prodotte in totale 3177 unità, ma alcuni documenti dicono che ne sono state prodotte più di 4000 unità. Secondo i registri del materiale militare, si stima che 3.177 unità siano state acquistate all'esercito francese, 514 unità siano state acquistate direttamente dagli Stati Uniti e si stima che 24 unità siano state consegnate alle forze britanniche e italiane, quindi la produzione totale esatta è stimato in 3.694 unità.

Torretta

I primi 150 avevano una torretta circolare in ghisa e venivano usati solo per l'addestramento. Attualmente è ospitato nel Museo Han Bovington. Anche la seconda torretta fusa non è stata adottata nel modello di produzione perché troppo piccola. La torretta poligonale Berliet impiegata era assemblata con rivetti e aveva spazio per un Hotchkiss M1914, una mitragliatrice da 8 mm o un cannone Puteaux SA da 37 mm. Nelle versioni successive, è stato sostituito con una torretta a fusione tonda fusa e saldata. La torretta era in grado di ruotare liberamente su cuscinetti a sfera e poteva essere fissata a qualsiasi angolazione. La torretta fu fabbricata dal Girod di Ugine e procurata ad ogni stabilimento produttivo.

Fabbrica

Circa la metà della produzione è avvenuta a Boulogne-Billancourt, vicino a Parigi, dove si trova lo stabilimento Renault, ma la domanda è stata così alta che sono state assunte anche altre società. Delle 3.530 unità dell'ordine iniziale, Renault ha prodotto 1820 unità, procurandosi il 52%, Berliet ha acquistato il 23% con 800 unità, SOMUA (una filiale di Schneider & Cie) con 600 unità, il 17%; e Delaunay-Belleville ha raccolto l'8% di le 280 auto. Per la produzione e la produzione di altre società, a Louis Renault non è stato addebitato un canone. La produzione fu pianificata alla stessa velocità nel 1918, quando gli ordini salirono a 7820 unità e la torretta fu fornita da Varier a un'altra società.

Storia pratica

Il Renault FT fu ampiamente utilizzato dall'esercito francese nel 1918 e dalle forze di spedizione statunitensi