Russia

Article

June 25, 2022

L'Impero russo (russo: Российская Империя ascolta [rɐˈsʲiɪ̯skəɪ̯ə ɪm⁽ʲ⁾ˈpʲerʲɪɪ̯ə], formato prima della riforma della lettera come Impero russo imperiale: Россійская Им) fu l'impero russo nel 17° anno dell'Impero russo con il titolo di signore реря ? È esistito fino al suo crollo durante la rivoluzione russa del febbraio 1917 durante la prima guerra mondiale. L'impero russo era il terzo impero più grande del mondo dopo la Gran Bretagna e l'impero mongolo e abbracciava l'Europa, l'Asia e il Nord America. L'Impero russo iniziò a svilupparsi seriamente con il declino dell'Impero svedese, del Commonwealth polacco-lituano e dell'Impero ottomano. Nel 1812 e nel 1814 emerse come una delle maggiori potenze europee, resistendo alle invasioni napoleoniche. I Romanov governarono l'Impero russo dal 1721 al 1762. Dopo il 1762, gli Holstein-Gotropromanov, parenti paterni dei Romanov, succedettero alla linea imperiale e mantennero il trono fino alla sua distruzione nel 1917. All'inizio del XIX secolo, l'Impero russo estendeva il suo territorio dall'Artico al Baltico e raggiungeva la California settentrionale. A quel tempo, l'impero russo vantava la terza popolazione più grande al mondo, con una popolazione di 125 milioni, e consisteva di gruppi etnici molto diversi, come la dinastia Qing e l'India. Questa diversa composizione etnica ha portato a numerose rivolte e divisioni all'interno dell'impero e, per questo motivo, l'impero ha utilizzato la polizia segreta per inviare e sopprimere i membri impuri della società mandandoli nelle carceri in Siberia. L'impero russo era un paese agrario economicamente arretrato. Quasi tutta la terra era coltivata da servi a bassa produttività ed era vincolata da contratti feudali. I servi della gleba furono liberati nel 1861, ma ancora nelle città e nelle campagne l'aristocrazia prese l'iniziativa e non si arrese. L'economia iniziò a modernizzarsi gradualmente con investimenti di capitali esteri. Tuttavia, dal X al XVII secolo, l'impero fu governato dalla nobiltà e infine dallo zar. Ivan III gettò le basi del suo impero raddoppiando il territorio dell'allora Russia. Pietro I vinse numerose guerre e fece dell'Impero russo una grande potenza in Europa, e si trasferì a San Pietroburgo con un progetto occidentale per lo sviluppo nazionale. Ha cercato di modernizzare e occidentalizzare la Russia contro i tradizionalisti e ha fatto del suo meglio per rafforzare il potere nazionale cavalcando l'onda della scienza e della modernizzazione. Caterina II condusse l'età d'oro dell'Impero russo e, mentre perseguiva la politica di modernizzazione di Pietro I, continuò ad espandere il territorio dell'impero attraverso la conquista, la colonizzazione e la diplomazia. Alessandro II attuò numerose politiche di riforma. Un primo esempio fu la liberazione di 23 milioni di servi nel 1861. Ha affermato di essere il difensore della Chiesa ortodossa nell'Europa orientale e di proteggere i seguaci ortodossi nell'Impero ottomano, e questo rapporto ha portato alla guerra dalla parte di Francia e Inghilterra contro Germania, Austria-Ungheria e Impero ottomano nella prima guerra mondiale nel 1914. guadagnerà Fino all'istituzione di una monarchia costituzionale dovuta alla rivoluzione del 1905, l'impero russo era una monarchia tirannica che combinava Chiesa ortodossa, aristocrazia e nazionalismo. Il governo della monarchia costituzionale non è riuscito a condurre adeguatamente gli affari di stato durante la prima guerra mondiale, e alla fine la rabbia della gente ha raggiunto il suo apice e la rivoluzione di febbraio del 1917 ha provocato il completo crollo dell'impero. giallo