Tedesco

Article

July 3, 2022

Il tedesco (tedesco: deutsche Sprache, Deutsch; lingue culturali: Deutsche, Deutsch) è una lingua appartenente al ramo germanico della famiglia germanica occidentale ed è parlata nell'Europa centrale come Germania, Austria e Svizzera. Il tedesco è di grande importanza come lingua accademica ed è la seconda lingua più parlata nell'editoria mondiale dopo l'inglese. Il numero di madrelingua è di circa 120 milioni, classificandosi al 10° posto nel mondo, ed è la prima lingua parlata dal maggior numero di persone nell'Unione Europea. È considerata una delle principali lingue del mondo, con il secondo maggior numero di utenti che la imparano come seconda lingua dopo l'inglese, lo spagnolo e il francese.

ceppo

Il tedesco è una lingua della famiglia germanica occidentale e fa parte della famiglia indoeuropea. Per riferimento, il tedesco e l'inglese hanno le loro radici nella stessa lingua germanica, ma hanno attraversato diversi processi di sviluppo.

Utilizzo

Il tedesco è la lingua madre più parlata nell'Europa centrale e occidentale ed è la lingua ufficiale e ufficiale dell'Unione Europea. È la lingua nazionale di Germania, Austria e Liechtenstein ed è usata come lingua ufficiale in Svizzera, Belgio, Lussemburgo e Romania e il tedesco è adottato come lingua regionale ufficiale in Namibia, nell'Africa occidentale. I cittadini dei paesi dell'Europa orientale come l'Alto Adige (Trentino-Alto Adige) in Italia, l'Alsazia e la Lorena in Francia, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia, soprattutto di mezza età, possono parlare liberamente il tedesco come seconda lingua straniera. Negli Stati Uniti, circa 5 milioni di discendenti di immigrati tedeschi parlano una lingua tedesca speciale mista all'inglese. Ci sono un piccolo numero di paesi di lingua tedesca in Argentina e Brasile (soprattutto Rio Grande do Sul, Santa Catarina, Parana e Ispiritusantou), dove discendenti di popoli emigrati in Sud America dalla Germania, Austria, Svizzera, ecc. Ci sono anche un piccolo numero di persone di lingua tedesca in Russia e Kazakistan, dove vivono i discendenti dei tedeschi trasferiti con la forza dalle autorità sovietiche dopo la seconda guerra mondiale. La Germania, dopo aver vinto la guerra contro la Francia nel 1871 e aver ottenuto l'unificazione, in seguito colonizzò la maggioranza assoluta delle colonie grazie alla politica di espansione di Guglielmo I, che salì al trono come imperatore dell'Impero tedesco. In questo momento, il tedesco era diffuso in paesi africani come Camerun, Burundi, Namibia, Tanzania e Ruanda e in paesi dell'Oceania come Papua Nuova Guinea, Isole Marshall, Stati Federati di Micronesia, Samoa e Palau. Tuttavia, la sconfitta della Germania nella prima guerra mondiale portò alla perdita di tutte le colonie straniere e il breve periodo di occupazione portò a un minor numero di paesi di lingua tedesca. Al contrario, nel caso del Belgio, a seguito della sconfitta della Germania nella prima guerra mondiale, parte della regione del Reno fu ceduta alla Germania e il tedesco fu inoltre designato come lingua ufficiale. In Romania è stato bandito per un po' fino al 1989, ma il suo uso è stato legalizzato con il crollo del regime comunista e recentemente è stato designato come lingua locale.

Sistema di caratteri

Il tedesco usa la scrittura romana. Oltre alle 26 lettere standard utilizzate in inglese, vengono aggiunti tre dieresi: ä, ö e ü e la lettera speciale ß (eschet) per "ss". Fino a non molto tempo fa, il tedesco era stampato in caratteri neri come Frakthur e Schwabacher (de) e scritto in un carattere unico chiamato Süterlin, che è difficile da leggere senza allenamento. Oggi vengono utilizzati caratteri serif e sans serif familiari. In Germania c'è stata una controversia quando la legge ortodossa tedesca è stata rivista nel 1996 a causa del problema della notazione di eschet. Tuttavia, da molto tempo, diverso dal tedesco