Nuova Zelanda

Article

February 8, 2023

La Nuova Zelanda (inglese: Nuova Zelanda) o Aotearoa (Maori: Aotearoa) è una nazione insulare e uno stato sovrano situato nell'Oceano Pacifico sudoccidentale. La Nuova Zelanda è composta dalle isole del Nord e del Sud e da circa 600 piccole isole. La superficie totale della Nuova Zelanda è di 268.000 chilometri quadrati (103.500 mi2). La Nuova Zelanda si trova a circa 2.000 km dall'Australia e dal Mar di Tasman e più di 1.000 km a sud dalle isole del Pacifico come la Nuova Caledonia, le Fiji e le Tonga. L'isolamento geografico rende la Nuova Zelanda l'ultima terra abitata dall'uomo. Inoltre, durante il lungo periodo di isolamento, la Nuova Zelanda ha sviluppato una biodiversità unica. La diversa topografia e le alte vette della Nuova Zelanda sono spesso formate da eruzioni vulcaniche e sollevamento del terreno. La capitale della Nuova Zelanda è Wellington e la città più popolosa è Auckland. Tra il 1250 e il 1300, i polinesiani si stabilirono nelle isole della Nuova Zelanda, sviluppando una cultura Māori unica. Nel 1642, l'esploratore olandese Abel Tasman fu il primo europeo a scoprire la Nuova Zelanda. Nel 1840, i rappresentanti britannici e i capi delle tribù Maori firmarono il Trattato di Waitangi, dichiarando la sovranità della Nuova Zelanda sul Regno Unito. La Nuova Zelanda divenne una colonia britannica nel 1841, un dominio nel 1907 e la piena indipendenza dalla Gran Bretagna nel 1947, ma il monarca britannico rimase capo di stato. Oggi, la popolazione della Nuova Zelanda ammonta a 4,9 milioni, la maggior parte dei quali di origine europea. Gli indigeni Maori costituiscono la maggioranza della minoranza etnica, seguiti dagli asiatici e dagli isolani del Pacifico. La cultura della Nuova Zelanda ha molti contributi dalla cultura Maori e dalla cultura dei primi coloni britannici, ma con l'aumento della migrazione verso la Nuova Zelanda, anche la sua portata culturale si sta espandendo. Le lingue ufficiali della Nuova Zelanda sono l'inglese, il maori e la lingua dei segni neozelandese, con l'inglese come lingua più parlata. La Nuova Zelanda è classificata come un paese sviluppato. È inoltre ai primi posti nei confronti internazionali dei risultati nazionali come la qualità della vita, la salute, l'istruzione, la protezione delle libertà civili e la libertà economica. La Nuova Zelanda ha subito importanti cambiamenti economici negli anni '80 e anche la sua economia è passata dal protezionismo al libero scambio. I servizi dominano l'economia della Nuova Zelanda, seguiti dall'industria e dall'agricoltura. Il turismo è un'importante fonte di reddito per la Nuova Zelanda. Il parlamento neozelandese è unicamerale, con un gabinetto guidato dal primo ministro neozelandese che funge da organo esecutivo. L'attuale Primo Ministro della Nuova Zelanda è Jacinda Ardern. La regina Elisabetta II è il monarca della Nuova Zelanda e il governatore della Nuova Zelanda sostituisce la regina, l'attuale governatore è Patsy Reddy. La Nuova Zelanda ha 11 divisioni amministrative e 67 autorità regionali ai fini dell'autonomia locale. Il Regno di Nuova Zelanda comprende la Tokelau territoriale della Nuova Zelanda, la libera associazione della Nuova Zelanda con Niue e le Isole Cook e la pretesa della Nuova Zelanda sull'Antartide, Ross. La Nuova Zelanda è membro delle Nazioni Unite, del Commonwealth britannico, dell'ANZUS, dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, dell'ASEAN Plus 6, della cooperazione economica Asia-Pacifico, della Comunità del Pacifico e del Forum delle isole del Pacifico.

Etimologia

L'esploratore olandese Abel Tasman scoprì per la prima volta la Nuova Zelanda nel 1642 e la chiamò "Statenland" in onore dello Staten General del Parlamento olandese. "È possibile che questa terra sia collegata allo Statenland", ha scritto Tasman, "ma non ne sono sicuro". Lo Statenland qui è la stessa terra situata all'estremità meridionale del continente sudamericano, Jacob Rume