germania nazista

Article

May 22, 2022

La Germania nazista (tedesco: NS-Staat) si riferisce al partito nazista e alla Germania dal 1933 al 1945 sotto Adolf Hitler. La Germania nazista stabilì una dittatura totalitaria in cui il governo controllava la vita del suo popolo, si autoproclamava successore del Sacro Romano Impero e dell'Impero tedesco e si autoproclamava la Grande Germania (tedesco: Großdeutsches Reich [*] ]) o il Terzo Reich (tedesco: Drittes Reich [*]). Generalmente, il 30 gennaio 1933, quando Hitler divenne primo ministro, è considerato l'inizio del regime nazista, e invase la Polonia nel 1939 e iniziò la seconda guerra mondiale, ma fu sconfitto dagli Alleati nel maggio 1945 e fu distrutto dopo circa 12 anni Il 30 gennaio 1933 Hitler divenne Cancelliere della Repubblica di Weimar con l'assistenza di Paul von Hindenburg, Presidente della Repubblica di Weimar. Successivamente, il partito nazista guidato da Hitler iniziò a epurare tutti i partiti di opposizione e quando il presidente Hindenburg morì il 2 agosto 1934, Hitler emerse come l'unica potenza assoluta in Germania. In un referendum tenutosi il 19 agosto 1934, Hitler divenne Cancelliere della Germania, tutto il potere era concentrato su di lui e le sue parole erano legge. Nei primi giorni del suo regno, Hitler sembrò superare con successo le conseguenze della Grande Depressione che colpì la Repubblica di Weimar attraverso un'economia mista guidata dallo stato con progetti pubblici su larga scala come l'industria militare e la costruzione di autostrade. Le principali ideologie del partito nazista includevano il razzismo, l'eugenetica e l'antisemitismo. Tra tutte le razze del mondo, gli ariani di discendenza bianca erano considerati la razza più superiore e, tra loro, i tedeschi erano considerati la razza naturalmente superiore. Immediatamente dopo l'ascesa al potere, i nazisti soppressero esplicitamente ebrei e romani, e nel marzo 1933 allestirono i loro primi campi di concentramento e iniziarono a guidare in tutte le etnie che consideravano "impure". Ebrei, liberali, socialisti e comunisti furono principalmente imprigionati in questi campi, mentre altri che si ribellarono al partito nazista furono detenuti e torturati o uccisi in numero assoluto. Durante questo periodo furono monitorate e oppresse anche le forze cristiane, gli accademici e le arti che non collaboravano con i nazisti e, se non collaboravano, dovevano essere espulsi o minacciati a vita. La politica dell'istruzione si concentrava sull'educazione all'ideologia totalitaria come il razzismo, la politica della popolazione e l'eugenetica, e c'erano molti contenuti educativi legati in particolare all'esercito. Inoltre, poiché la Germania nazista aveva una percezione fondamentalmente patriarcale, l'avanzamento delle donne nella società divenne molto più limitato. Alle Olimpiadi estive del 1936, la Germania riuscì a mostrare al mondo il suo potere nazionale sviluppato e Joseph Goebbels, l'allora ministro della propaganda tedesco, manipolò l'opinione pubblica utilizzando efficacemente film, raduni di massa e media. La Germania nazista attuò una politica estera espansionistica per minacciare i paesi vicini sulla base del potere militare o per espandere il proprio territorio attraverso la guerra. La Germania nazista, che ha annesso l'Austria e la Cecoslovacchia, dove risiedono molte nazionalità tedesche, e ha ottenuto il controllo di gran parte dell'Europa centrale, ha presto invaso la Polonia il 1 settembre dello stesso anno dopo aver firmato un patto di non aggressione con l'Unione Sovietica nel 1939. inizio della seconda guerra mondiale. La Germania nazista all'inizio era trionfante