Corano

Article

August 14, 2022

Il Corano (arabo: القرآن, lingua culturale: Corano) è una raccolta di documenti che Maometto ricevette da Allah per 23 anni dopo l'anno 610 oralmente, e i discepoli che ricevettero i suoi insegnamenti raccolsero e compilarono i documenti che furono registrati in vari luoghi e in diversi periodi di tempo.Si dice che il messaggio sia stato ricevuto per la prima volta da Maometto all'età di 40 anni attraverso l'angelo Jibril nel sangue oscuro del monte Hira, ora in Arabia Saudita. Il Corano è un sostantivo derivato dal verbo kara'a (قَرَأَ, leggere), che significa 'leggere'. Quando il Corano fu rivelato e insegnato, i discepoli lo registrarono su ossa di cammello, fronde di palma, pergamena, ecc. Il Gran Califfo Usman ibn Afan organizzò il Comitato di raccolta del Corano e alla fine completò la compilazione. In questo processo, il metodo di scrittura è stato unificato nella lingua del Corano e il testo ortodosso è stato inviato con Hafiz, il recitatore, in vari luoghi dell'Islam per diffonderlo. È anche chiamato "imambon" o "usmanbon" altrimenti. Il Corano in uso oggi si basa su questo canone. Dalla fine del IX secolo iniziò ad essere utilizzato il simbolo vocale tashkil (تشكيل) che potrebbe essere diverso a seconda del metodo di lettura e della grammatica secondo la rima, ma il contenuto è lo stesso.

Storia

Secondo lo standard della visione tradizionale islamica della storia, il Corano è la terza scrittura che eredita le tradizioni del giudaismo e del cristianesimo. Questa visione della storia ha contribuito a stabilire l'Islam come religione popolare insieme al cristianesimo e al giudaismo nell'Asia occidentale. Allo stesso tempo, l'idea che l'identità e i valori unici dell'Islam possano essere diluiti se il Corano è semplicemente una successione delle rivelazioni del giudaismo e delle scritture cristiane ha portato a un movimento per santificare il Corano. Al fine di garantire l'autorità del Corano, l'ipotesi che Maometto fosse analfabeta è anche da questa prospettiva. Per affermare l'autorità che il Corano fosse opera di Dio, il ruolo di Maometto nel processo di scrittura del Corano è escluso ed enfatizzato solo come aspetto umano. L'istituzione del miracolo coranico (إعجاز القرآن) e la teoria dei profeti analfabeti sono spiegati in questo contesto storico All'inizio dell'VIII secolo, nell'Islam furono condotte discussioni filosofiche sulla spiegazione degli attributi di Dio. Il dibattito sulla reale esistenza degli attributi divini eterni usati nella descrizione di Dio ha portato a un dibattito sulla natura del Corano. La questione se il Corano sia stato creato dalla parola di Dio o esistesse prima della creazione procedeva come una discussione sulle proprietà del Corano. Questa discussione deriva dal fatto che la teologia musulmana fu influenzata dalla Trinità cristiana quando i musulmani entrarono in contatto con il cristianesimo dopo aver conquistato la Siria nel 635 e successivamente con i cristiani. Ad esempio, le cose (معاني) e le qualità (صفت), che sono gli attributi di Dio nell'Islam, sono le traduzioni arabe del Figlio e dello Spirito Santo nella Trinità. A parte la discussione sul fatto che le varie caratteristiche di Dio a cui si fa riferimento nel Corano siano reali, la discussione sul fatto che il Corano esistesse prima della rivelazione di Maometto è che il Corano esisteva in cielo anche prima della rivelazione di Maometto e che è stato conservato e trasmesso per iscritto diventa un parere. L'ebraismo moderno ritiene che la Torah fosse preesistente e creata in seguito.