katakana

Article

February 1, 2023

Katakana (giapponese: katakana; Si chiama kana insieme a hiragana. Si sostiene che Katakana sia stato creato nel periodo Heian prendendo una parte dei caratteri cinesi con le note corrispondenti, ed è stato realizzato utilizzando parti degli scribi di Silla per leggere i caratteri cinesi come significati, ma non è un'ortodossia. i bambini imparano il kana, prima imparano l'hiragana, poi il katakana e nei libri illustrati per bambini l'hiragana viene aggiunto come furigana sopra le parole scritte in katakana. Per inserire il katakana nello stato della tastiera coreano/inglese, è necessario utilizzare i tasti ㅃ + caratteri cinesi. Hiragana può essere un concetto simile alla combinazione di ㄸ e tasti di caratteri cinesi.

Esempio

In giapponese, viene utilizzato principalmente nei seguenti casi. Durante la lettura o l'annotazione dei caratteri cinesi (incluso l'okurigana) quando si pronuncia una parola specifica parole straniere Nomi propri, come nomi di stranieri e luoghi stranieri, eccetto nell'area della cultura del carattere cinese Tuttavia, anche nei paesi che appartengono alla cultura caratteriale cinese, ci sono casi in cui il katakana viene utilizzato per indicare suoni locali, anche per nomi e toponimi cinesi o coreani, ad esempio. In questo caso, yomigana in katakana viene aggiunto sopra il kanji, o scritto in katakana dall'inizio. Tra i nomi dei giapponesi, ci sono momenti in cui un cristiano riceve un nome di battesimo e lo scrive così com'è, ma in questo caso è scritto in kanji e katakana. Quando si scrive onomatopea, onomatopea Quando si scrivono i caratteri cinesi Nella maggior parte dei casi, viene utilizzato per introdurre la pronuncia ed è applicabile anche alla notazione quando si leggono i nomi propri in un modo speciale, alla notazione dei caratteri cinesi o coreani e alla notazione dei caratteri cinesi diversi dai comuni caratteri cinesi giapponesi. Al contrario, se è scritto in hiragana, enfatizza la sensazione che il corrispondente carattere cinese sia una pronuncia nativa dell'antico giapponese piuttosto che originario della Cina. Raramente è incluso nei nomi delle donne, specialmente quelle nate prima della seconda guerra mondiale. Per distinguerlo da una parola comune Termini accademici, nomi giapponesi di esseri viventi e minerali Evita caratteri cinesi difficili, ma parole difficili da riconoscere se scritte solo in hiragana Quando si enfatizza il significato dei nomi propri in giapponese Quando una parola ha anche un significato speciale (per lo più profano) Nel caso di un'espressione informale e informale In caso di nome dell'azienda o nome del prodotto Quando si utilizzano toni imbarazzanti e non familiari in giochi, animazioni, ecc. Quando uno straniero, un alieno o un robot la cui lingua madre non è il giapponese parla in conversazioni frammentarie, viene scritto in katakana per aumentare la sensazione. Quando è inevitabile utilizzare a causa di limitazioni tecniche Tutti i telegrammi utilizzati in Giappone fino all'agosto 1988 Se l'ambiente del tuo computer non supporta i caratteri a doppio byte. I caratteri a larghezza intera in cinese, hiragana e katakana erano fondamentalmente di due byte, ma i caratteri a metà larghezza del katakana potevano essere scritti in un byte, quindi potevano essere sostituiti. (Vedi kana a metà larghezza) Inoltre, quando si enumerano alcuni elementi in Giappone, vengono utilizzati anche come simboli (ア, イ, ウ...) per distinguere l'ordine. In questo caso, è spesso scritto in ordine alfabetico (in ordine alfabetico giapponese). In passato, i documenti e le ordinanze ufficiali scritti durante l'era imperiale giapponese, dalla Restaurazione Meiji alla Guerra del Pacifico, dovevano utilizzare solo katakana e kanji. La stessa parola katakana è scritta come '片仮名' in caratteri cinesi, ma a volte è scritta di nuovo in katakana, cioè 'katakana'. Inoltre, per esprimere la nota 'v', �