Supernova

Article

December 9, 2022

Una supernova (supernova) è un corpo celeste che brilla a causa di un'esplosione su larga scala (esplosione di una supernova) causata da una stella di grande massa o da una nana bianca in un sistema stellare vicino.

"Scoperta" di supernovae

La stessa supernova è stata registrata in Cina nel II secolo, e anche Tycho Brahe e Johannes Kepler hanno registrazioni di osservazioni (vedi la fine di questo articolo), ma la situazione reale è diventata nota nella seconda metà del 19esimo secolo. Il nome "supernova" deriva da nova (una traduzione della parola latina nova). Una nova è una stella luminosa che brilla improvvisamente nel cielo notturno, facendola sembrare una nuova stella (vedi la sezione "Nova" per i dettagli), che era già stata riconosciuta durante il Rinascimento, ma nel 1885. Il termine supernova fu coniato quando una stella che brillava molto più luminosa delle nova precedentemente conosciute apparve nella galassia di Andromeda, confermando l'esistenza di corpi celesti oltre la nova. La luce emessa aumenta dalla magnitudine -13 alla magnitudine -19, e questa luminosità supera di gran lunga quella delle novae. Il corpo della stella viene disperso dall'esplosione, ma le stelle di neutroni e i buchi neri possono rimanere al centro dopo l'esplosione. Attualmente, si dice che le esplosioni di supernova avvengano una volta ogni 100-200 anni nella galassia in cui viviamo. In media, si pensa che si verifichi in una galassia circa una volta ogni 40 anni.

Contorno

Nell'universo primordiale, gli elementi erano per lo più isotopi di idrogeno ed elio, con solo pochi isotopi di litio e berillio. Elementi più pesanti come boro, carbonio, azoto, ossigeno, silicio e ferro sono stati prodotti dalla reazione di fusione all'interno della stella (processo delle stelle) e dispersi nello spazio interstellare dall'esplosione della supernova. Si pensa che elementi più pesanti del ferro siano stati prodotti durante l'esplosione della supernova (processo r). Oltre a ciò, l'onda d'urto dell'esplosione della supernova crea fluttuazioni nella densità del mezzo interstellare, provocando la nascita di nuove stelle. Inoltre, nei meteoriti sono state trovate particelle come il diamante, che si pensa siano state sintetizzate durante l'esplosione della supernova in base al rapporto isotopico del carbonio. Le osservazioni degli esopianeti suggeriscono che la frequenza delle supernove all'interno di una galassia a spirale è una volta ogni pochi decenni. La nostra galassia dovrebbe essere simile, ma non è stata scoperta dal 1604. Si pensa che non fosse visibile perché appariva dal lato opposto del centro galattico ed era nascosto da una fitta nube interstellare anche vicino alla terra. Ciò che è apparso nella galassia extragalattica è troppo lontano per essere visto ad occhio nudo, ma nel 1987, la supernova SN 1987A è apparsa nella Grande Nube di Magellano, che è una galassia satellite della galassia, ed è diventata abbastanza luminosa da essere vista con l'occhio nudo Sono state fatte osservazioni. A quel tempo, i neutrini generati furono rilevati da Kamiokande, un osservatorio di neutrini in Giappone, e l'astronomia dei neutrini progredì. Masatoshi Koshiba ha ricevuto il Premio Nobel per la Fisica nel 2002 per i suoi successi a Kamiokande.

Denominazione

Alle supernovae vengono raramente dati nomi propri come le comete. Solitamente chiamato sotto forma di "Numero anno SN". L'anno è rappresentato da 4 cifre e i numeri sono A, B, C, ..., Y, Z, aa, ab, ... az, ba, bb, ... in ordine dal primo dell'anno . scuotere. Ad esempio, SN 1994D (o supernova 1994D) è "la quarta supernova scoperta nel 1994".

Classificazione

Le supernovae hanno il tipo I, che non ha una linea di assorbimento dell'idrogeno nel suo spettro, e una linea di assorbimento dell'idrogeno.