Sezione (tassonomia)

Article

June 25, 2022

La famiglia (o inglese: family, Luo: familia) è una delle classi di base nella classificazione di Linneo delle classificazioni biologiche e dei taxon in quella classe. La famiglia è sotto gli occhi e sopra il genere. In alcuni casi, ci sono dipartimenti superiori sopra il dipartimento e sottofamiglie sotto il dipartimento.

Nomenclatura

La denominazione di famiglia è fortemente regolata da convenzioni di denominazione. Nel Codice internazionale di nomenclatura di alghe, funghi, piante, Codice internazionale di nomenclatura zoologica e Codice internazionale di nomenclatura zoologica, le desinenze del genere tipo di ciascuna famiglia devono essere modificate. Lo stesso vale per le sottofamiglie (e la superfamiglia animale). Tuttavia, ci sono alcune eccezioni alla regola della denominazione basata sul genere del tipo. pianta Ai sensi dell'articolo 18.5 del Patto, i seguenti nomi a lungo usati non si basano sul genere tipo, ma possono essere usati come equivalenti ai nomi basati sul genere tipo mostrato tra parentesi. Palmae (Arecaceae) Palmaceae Graminacee (Poaceae) Graminacee Cruciferae (Brassicaceae) Brassicaceae Leguminose (Fabaceae) Leguminose Guttiferae (Clusiaceae) Guttiferae Ombrellifere (Apiaceae) Ombrellifere Labiatae (Lamiaceae) Labiatae Compositae (Asteraceae) Asteraceae Papilionaceae (Fabaceae) (Fabaceae in senso stretto) Allo stesso modo, secondo l'articolo 19.7 del Patto, i seguenti nomi non sono basati sul genere tipo, ma possono essere usati come equivalenti ai nomi basati sul genere tipo mostrato tra parentesi. Papilionoideae (Faboideae) Papilionoideae Quelli sopra sono chiamati nomi alternativi (nom. Alt.). procarioti Il parere giurisdizionale 15 ammette le seguenti eccezioni: Enterobacteriaceae (tipo genere Escherichia) virus viroide Tutto quello che devi fare è allineare la flessione

Storia

È relativamente recente che la famiglia sia stata utilizzata nel suo senso attuale. La famiglia (familia) fu originariamente utilizzata dal botanico francese Pierre Magnol nel suo libro del 1689 Prodromus historiae generalis plantarum, in quo familiae plantarum per tabulas disponuntur. Qui le piante sono state raggruppate in 76 gruppi, ognuno dei quali era una famiglia. A quel tempo, il concetto di classe era ancora in fase di sviluppo e Manyor menzionava nella prefazione il raggruppamento delle famiglie in generi più grandi. Questo è lontano dall'uso attuale. Carl von Linnaeus, nel suo libro del 1751 Philosophia botanica's Philosophia Botanica, che descrive le metodologie tassonomiche, afferma che le piante hanno sette familia (versetto 78). I sette sono funghi, alghe, muschi, felci, erbe, palme e alberi, ma a quel tempo classificavano solo la morfologia delle piante e non le usavano come sistema di classificazione. La letteratura botanica francese, divenuta poi mainstream, utilizzò la parola "famille" come traduzione del latino ordo, a partire dalle Familles naturelles des plantes (1763) di Michel Adanson fino alla fine del XIX secolo. Tuttavia, va notato che la parola ordo era usata nella botanica del XIX secolo come classe equivalente all'attuale famiglia. In zoologia, la famiglia come classe tra gli occhi e il genere è l'inizio del libro di Pierre André Latreille Précis des caractères génériques des insetti, disposés dans un ordre naturel (1796). Tuttavia, in questo momento, è stato utilizzato solo in alcune aree e non tutte le famiglie avevano nomi. Dall'inizio del XX secolo, la classe familiare è stata utilizzata in modo coerente nel suo senso attuale. Il suo uso e la desinenza del nome scientifico della famiglia sono stipulati in ciascuna convenzione di denominazione.

Nota a piè di pagina