Il principe Fumihito Akishomamiya

Article

June 27, 2022

Il principe Fumihito Akishino (Akishino no Miya Fumihito Shinno, 30 novembre 1965) è una famiglia reale giapponese. Imperatore (1 maggio 2019 -). Il proprietario della famiglia Akishinomiya. Il titolo è Ayamiya e il sigillo è Tsuga. La posizione è il principe. Il titolo è Sua Altezza. Gli onori sono grandi medaglie. Membro del Consiglio della Casa Imperiale. Il secondo figlio di Akihito (125º imperatore/imperatrice) e Michiko (imperatrice) (il secondo di due maschi e una femmina). Il secondo fratello maggiore di Sayako Kuroda (Naruhito Kiyoko), il fratello minore di Tokuhito (126° imperatore). Dal marzo 1997, l'ex palazzo Chichibu è stato ricostruito e utilizzato, ma per rinnovare nuovamente il palazzo al tempo di Rikkoshi no Rei, La residenza è la residenza Akishinomiya nella proprietà imperiale di Akasaka a Motoakasaka, Minato-ku, Tokyo e, a causa dei lavori di ristrutturazione, risiede temporaneamente nel "Gokagusho" fino a marzo 2022 (Reiwa 4).

Storia

Infanzia

Nato all'ospedale di Kunaichō come secondo figlio del principe Akihito e Michiko (entrambi a quel tempo) alle 00:22 del 30 novembre 1965. Il suo titolo d'infanzia era Reimiya. Da "Teoria", "Se impari la frase da coltivare e ti ringrazio per aver fatto una promessa, dovresti rifarla". Quando era un bambino, era conosciuto come un'immagine cattiva. Pur essendo impegnato con entusiasmo in sport come il tennis, era anche interessato alla geografia. Inoltre, Yoshiki Kuroda, il marito di sua sorella, Sayako Kuroda, è stato un ex-alunno sin da quando era un ragazzo.

Gioventù

Nel 1984 (Showa 59), è entrato nel Dipartimento di Scienze Politiche, Facoltà di Giurisprudenza, Università Gakushuin. L'anno successivo, formò il Natural Culture Study Group e si impegnò attivamente nelle attività del club e si impegnò nella ricerca sul pollame presso l'Istituto di ricerca di biologia evolutiva, che era il predecessore dell'Istituto di ricerca di scienze evolutive, Università di agricoltura di Tokyo. Conobbe Noriko Kawashima, che era un grado più giovane, e approfondì la sua relazione attraverso le attività del club, e il 26 giugno 1986 si propose. Dallo stesso anno è presidente dello Yamashina Institute for Ornithology. Ha iniziato a farsi crescere i "baffi" quando era uno studente, ed è ancora un marchio di fabbrica, ma è registrato nel diario del samurai che ha comprato i baffi dall'Agenzia della Casa Imperiale quando ha iniziato a crescere. Nel 1988 (Showa 63), si è laureato alla Gakushuin University, Facoltà di Giurisprudenza, Dipartimento di Scienze Politiche. Dallo stesso anno, è stato presidente dell'Associazione giapponese di zoo e acquari e per due anni ha studiato presso il Dipartimento di zoologia, St. John's College, Università di Oxford, dove ha studiato tassonomia relativa ai pesci. Il 7 gennaio 1989 (Showa 64), suo nonno, l'imperatore Showa, morì e suo padre divenne il 125esimo imperatore. Iscritta al Museo dell'Università di Oxford e al Museo di Storia Naturale di Londra per un anno dallo stesso anno. Il 26 agosto dello stesso anno è stata segnalata un'offerta di matrimonio con Noriko Kawashima. Il 12 settembre si tenne il Consiglio della Casa Imperiale sul matrimonio del principe Fumihito e Noriko Kawashima. Il matrimonio dei due fu approvato all'unanimità e il fidanzamento fu deciso ufficiosamente. Nel pomeriggio si è tenuta una conferenza stampa. Fu la prima celebrazione imperiale dopo l'era Heisei, e il matrimonio dei due giovani fu grandemente benedetto dal popolo. Sono stati realizzati libri e animazioni correlati, ed è diventato un grande fenomeno chiamato "Noriko-sama boom". La cerimonia si tenne il 12 gennaio 1990 (Heisei 2), il giorno dopo il lutto dell'imperatore Showa, e fu ufficialmente deciso il fidanzamento delle due persone approvato dal Consiglio della Casa Imperiale il 12 settembre dell'anno precedente. Fu la prima celebrazione della famiglia imperiale dopo la scomparsa dell'imperatore Showa, e il palazzo imperiale e i capi delle tre potenze visitarono il palazzo imperiale dopo la scomparsa e crearono un libro delle celebrazioni. Il 29 giugno dello stesso anno si tenne una cerimonia di matrimonio e lo stesso giorno fu fondata la famiglia Akishinomiya. Il nome miya deriva dal toponimo "Akishino" nella città di Nara, nella prefettura di Nara.

Era Akishinomiya