Congratulazioni

Article

February 4, 2023

Norito è una parola cantata a un dio nei rituali shintoisti e ha caratteristiche uniche come stile, dizione e formato.

Panoramica

Semantica / Etimologia

Nori's Nori è un sostantivo di "predicazione" ed è un'osservazione maledetta e seria. Sta diventando popolare capire che "a" è un suffisso attaccato a un atto o una cosa maledetta, simile a "a" come "a", "a" e "a". Kamo no Mabuchi predicava il Norito e Norinaga Motoori predicava l'etimo di Norito, ma oggi non è accettato. C'è una teoria secondo cui la forma della parola originale di Norito è diventata Noritogoto aggiungendo parole e, al contrario, la forma della parola di Noritogoto è stata abbreviata come Norito. Dopo la seconda metà del periodo Heian, divenne un nodo e divenne noto come nodo.

Notazione Norito

La parola "congratulazioni" è stata applicata a Norito cambiando la "frase" dello script "frase di congratulazioni" in Cina in "lirica". Il termine legale nell'antico sistema del decreto è unificato come "parole di congratulazioni", ma ci sono altre notazioni come segue. Nori e Goto…… Il primo volume di “Kojiki” Norito …… "Nihon Shoki" Kamidaijo Norito …… "Engi-shiki" Vol. 4 Noritogoto …… "Nakaomi Toshiko" Norito …… "Libro rituale Kotai Jingu" Hosword (Nori e Goto) …… "Ryoshukai"

Stile e contenuto

Lo stile di scrittura delle parole di congratulazioni nell'Engi-shiki, che verrà descritto più avanti, può essere approssimativamente suddiviso in due tipi: il corpo missionario e il corpo performativo. Il corpo missionario termina con parole come "ascoltare e mangiare" e "dedicare al nome" e leggere alle persone che si sono radunate nel luogo del rito. D'altra parte, nel corpo performativo, è una forma di suonare direttamente al dio, che termina con "dichiarare di pagare" e "dichiarare di dedicare al nome". Poiché il Nori di Norito ha il significato di "predicazione", si pensa che le parole di congratulazioni del corpo missionario siano antiche e trasmettano il vero significato, ma è difficile stabilirsi facilmente. Shinobu Origuchi ha immaginato lo scoppio della letteratura giapponese nella teoria dell'origine della fede e ha immaginato un incantesimo come uno dei capitoli orali che ha provocato lo scoppio della letteratura. Ci sono due tipi di incantesimi: un versetto che predica dall'alto verso il basso e un versetto che fa una dichiarazione dal basso verso l'alto.Il primo è una parola che Dio comanda allo spirito, e il secondo è una parola che lo spirito si impegna a dare dentro a Dio. Si dice che questo si spostò sul rapporto tra l'imperatore e i suoi vassalli, e il primo si chiamava Norito e il secondo si chiamava Yogoto. Inoltre, lo spirito comandato da Dio disse che la parola trasmessa agli spiriti sottostanti era Iwaigoto.

Composizione ed espressione

La maggior parte delle parole di congratulazioni in stile Engi cantano prima il nome del dio del culto, o predicano dalla tradizione degli dei per descrivere l'origine del rituale, quindi lodano gli dei, adorano gli dei e le monete e affermano lo scopo di la preghiera. Alcune delle parole di congratulazioni che si ritiene siano state stabilite nelle generazioni successive omettono la tradizione degli dei all'inizio. L'espressione usa espedienti retorici come metafore, enumerazioni, ripetizioni, contrari e distici, e crea buone parole e retorica, e tesse un tono maestoso.

Notazione

Per evitare errori di lettura nei rituali che dovrebbero essere solenni, nelle parole di congratulazioni viene utilizzata una notazione univoca. Sebbene vengano utilizzati tutti i kanji, le radici delle parole, dei verbi e degli aggettivi non flessi sono principalmente scritti come kanji corretti e le desinenze flesse, particelle, verbi ausiliari, ecc. Scritti. Questa si chiama nota missionaria.