Riproduzione

Article

August 17, 2022

Riproduzione (Riproduzione) significa che un organismo produce un individuo che appartiene alla sua stessa specie. L'organismo creato è un genitore e l'individuo creato è un bambino, e questa unità forma uno stato di continuazione della specie chiamata generazione. La riproduzione è approssimativamente divisa in riproduzione asessuata (inglese: riproduzione asessuale) e riproduzione sessuale (inglese: riproduzione sessuale). La base della riproduzione è ereditare il DNA unico di un individuo e ogni organello (cromosoma, nucleo cellulare, mitocondri, ecc.) della cellula che da esso origina viene replicato, portando alla divisione cellulare. E questo si accumula e porta alla generazione di singole unità.

Riproduzione asessuata

La riproduzione asessuata è un metodo riproduttivo che divide le cellule somatiche per aumentare il numero di individui. Il DNA è lo stesso tra il genitore e la prole perché lo stesso tratto genetico viene trasmesso da un solo genitore alla prole. Poiché può riprodursi da solo, è possibile aumentare il numero di individui in breve tempo, ma i tratti genetici non cambiano facilmente e non c'è diversità genetica. Quando un individuo si divide in due individui, se sono uguali in grandezza, si chiamano divisione, e se non sono uguali si chiamano germogliamento. La dispersione delle spore è chiamata riproduzione delle spore. La riproduzione vegetativa, che è quasi sinonimo di riproduzione asessuata, è un metodo di ontogenesi che si trova spesso nelle piante e si riferisce a una parte del corpo del genitore che diventa bambino. Ciò corrisponde alla riproduzione in cui le piantine e la prole crescono e diventano individui. Ciò include la divisione degli organismi unicellulari, l'emergere di idra e ascidie, le cellule precursori del kaimen, la divisione di planaria e anemoni di mare, il metodo per aumentare kiku e patate e le piante che crescono in rizomi. Alcune alghe e funghi si riproducono asessualmente mediante spore mobili con flagelli chiamate zoospore.

Riproduzione sessuale

Nel caso degli organismi multicellulari, la riproduzione sessuale è la riproduzione in cui i gameti con più tratti genetici parentali vengono accoppiati dagli organi riproduttivi per produrre zigoti che vengono ereditati ma portano nuovi geni. I gameti dello stesso tipo, che si trovano nei protozoi e non hanno distinzione tra maschi e femmine, sono chiamati accoppiamento, e i gameti piccoli (spermatozoi) con motilità e i gameti grandi (ovuli) senza motilità sono chiamati fecondazione. Più cellule sessuali come uova e sperma si combinano per formare un nuovo individuo. La riproduzione sessuale include anche la partenogenesi, in cui la femmina inizia a sviluppare le uova senza entrare in contatto con il maschio. Sebbene siano necessari più individui per la riproduzione, i tratti genetici sono facilmente modificabili e la diversità genetica viene creata perché i tratti genetici sono ereditati da più genitori.

Riproduzione sessuale degli animali

Un uovo fatto da un'ovaia femminile e uno spermatozoo da un testicolo maschile vengono schiacciati (fecondati) e un uovo fecondato viene fatto diventare un embrione e diventare un nuovo individuo. In molti animali subacquei, i maschi spermano su uova deposte all'esterno del corpo dalle femmine per la fecondazione in vitro. In molti animali terrestri, l'accoppiamento fa sì che i maschi inviino spermatozoi alle uova nelle femmine per la fecondazione interna.

Riproduzione asessuata delle piante

Nelle piante, dai gameti omomorfi che non mostrano differenziazione di uova e spermatozoi come alcune alghe verdi, a gameti varianti che sono gameti grandi e piccoli, alla riproduzione delle uova che si trova nelle piante terrestri, si possono vedere vari stili. Le piante terrestri, comprese le piante di muschio, le piante di felce e le piante da seme, sono caratterizzate dalla comparsa di due piante, una generazione monofasica e una generazione bifasica, nel ciclo di vita. La generazione monofasica è anche chiamata gametofito perché forma i gameti per mitosi. Quando i gameti si uniscono e germinano, diventano una generazione bifasica. La generazione bifasica produce spore per meiosi