Tomitaro Makino

Article

June 27, 2022

Tomitaro Makino (Makino Tomitaro, 22 maggio 1862 (24 aprile 1862)-18 gennaio 1957 (Showa 32)) è un botanico giapponese. Nato nella città di Sakawa, distretto di Takaoka, prefettura di Kochi. Conosciuto come il "padre della botanica giapponese", è un'autorità nella moderna tassonomia delle piante, che ha scoperto e nominato molte nuove specie. I risultati della ricerca rimangono come 500.000 esemplari, record di osservazione e numerose opere rappresentate da "Makino Nihon Botanical Encyclopedia". Sebbene abbia abbandonato la scuola elementare, ha conseguito un dottorato in scienze ed è nato il "Botany Day". Fino a poco prima di morire all'età di 94 anni, ha viaggiato in tutto il Giappone e ha realizzato un enorme numero di esemplari di erbario. Il numero di piante della collezione è 400.000 e il numero di piante nominate è 1.500. Il motivo per cui si dice che sia il padre della botanica giapponese è che non solo le piante selvatiche, ma anche verdure e fiori sono state incluse, e tutte le piante intorno a lui sono state oggetto di ricerca.

Durata

Nel 1862 (2° anno di Bunkyu), nel villaggio di Sakawa, provincia di Tosa (attualmente città di Sakawa, distretto di Takaoka, prefettura di Kochi), una ricca casata che gestisce un'attività di produzione di birra con una casa mercantile (attività di merci varie) chiamata "Sakawa no Kishiya" dal quartiere è nato. Si dice che si sia interessato alle piante sin da quando era bambino. Originariamente chiamato "Narutaro", è stato ribattezzato "Tomitaro" quando ha perso suo padre all'età di 3 anni, sua madre all'età di 5 anni e suo nonno all'età di 6. Successivamente, è stato allevato da sua nonna. All'età di 10 anni frequentò un terakoya insegnato da Kengo Doi, e all'età di 11 anni entrò nella scuola Meikoukan, uno studioso confuciano, e studiò sotto Ran Ito (1815-1895). La maggior parte dei compagni di classe a quel tempo erano figli della famiglia dei samurai, incluso Isamu Hiroi, il successivo "padre dell'ingegneria portuale". Oltre agli studi cinesi, ha imparato la geografia, l'astrofisica e la fisica in stile occidentale attraverso "World National Exhaustion" di Yukichi Fukuzawa e "Kaikai Kanrei Hiroyoshi" di Komin Kawamoto. A causa della riforma del sistema scolastico, il Meikoukan divenne la scuola elementare Sagawa con l'edificio scolastico intatto. Sebbene sia entrato lì, ha abbandonato in due anni e ha iniziato a vivere una vita aperta alla raccolta delle sue piante preferite. Ha detto che il motivo per cui ha abbandonato la scuola elementare era perché era un tracciante di una fabbrica di sakè, quindi non aveva mai pensato di studiare in una scuola elementare e alzarsi a scuola. Il negozio di liquori fu lasciato alla nonna e al commesso e visse una vita spensierata. Dall'età di 15 anni, ha insegnato per circa due anni come "studente di classe" presso la Sakawa Elementary School, cioè un insegnante temporaneo. Tomitaro, che non si accontentava di studiare solo a Sagawa, ha continuato le sue ricerche sulla raccolta di piante, il disegno e l'osservazione, e all'età di 17 anni è entrato in contatto con la botanica occidentale attraverso l'insegnante della Kochi Normal School Koichiro Naganuma. conosceva famosi studiosi. Makino scrisse nella sua autobiografia che "la mia conoscenza della botanica deve molto al professor Naganuma". Quindi, ha incontrato "Honzogaku Enlightenment" dello studioso Honzogaku Ono Ranzan nel periodo Edo, e si è dedicato a Honzogaku, in particolare alla botanica. Sentendosi uno "spirito vegetale", ha il sogno di mettere insieme piante in tutto il Giappone come lo stesso libro, e si convince che è un lavoro che solo lui può fare. All'età di 19 anni, si recò per la prima volta a Tokyo con suo figlio e un contabile allo scopo di visitare il 2nd Domestic Business Expo e acquistare libri e microscopi. A Tokyo, ho visitato Yoshio Tanaka del Museum Bureau e Motoyoshi Ono per ascoltare le ultime storie di botanica e ho visitato il giardino botanico. Tomitaro aspirava alla botanica a tutti gli effetti e tornò a Tokyo nel 1884 all'età di 22 anni. Pertanto, ha visitato il professor Ryokichi Yatabe del Dipartimento di Botanica, Facoltà di Scienze, Università imperiale di Tokyo, e gli è stato permesso di entrare e uscire dall'aula per utilizzare documenti e materiali e si è dedicato alla sua ricerca. Quella