legge

Article

February 1, 2023

La legge è un termine che si riferisce al rapporto tra un certo fenomeno e un certo fenomeno. Non solo sui fenomeni naturali, ma anche le regole legali sono talvolta chiamate leggi. Inoltre, sono regole anche le regole grammaticali (ad esempio, la legge dei legami). Le leggi sono grossolanamente divise in "leggi naturali" che si concentrano sui fenomeni naturali e "leggi morali" che sono norme e regole riguardanti il ​​comportamento umano.

Legge di Natura

Quando c'è (o sembra esserci) una certa relazione tra una cosa e l'altra, è un termine che si riferisce a quella relazione. Quando una relazione è comunemente chiamata "legge", è indicato che la persona che l'ha chiamata pensava che la relazione avesse (o sembra avere) inevitabilità e universalità.

Etimologia e sua visione del mondo

In inglese, la legge si chiama "legge", ma si dice che sia il participio passato di laico. È qualcosa che è stato posto e organizzato da Dio. È più facile da capire in tedesco, si chiama "Gesetz" ed è espresso come setzen (set set in inglese). In altre parole, ciò che è stabilito da Dio è considerato una legge. Per spiegare ulteriormente la visione del mondo dietro la nascita di tali espressioni, nell'era della filosofia di Scola, "Dio ha scritto due libri" e "Dio ha scritto la Bibbia e la natura". Io ho scritto un libro". Si dice che se si legge la Bibbia si può conoscere l'intenzione di Dio, e allo stesso tempo, se si osserva con attenzione l'orologio, si intuisce l'intenzione dell'orologiaio che l'ha fatto. Anche "Natura, un altro libro che ho scritto", era importante per comprendere le intenzioni e le intenzioni di Dio. Si può vedere che sia il mondo naturale che il mondo umano erano considerati governati dalla stessa "legge". Questo è stato separato nei posteri.

Validità della legge

Quando vengono trovate cose nuove che non rientrano in una legge, la legge è limitata nella portata, modificata, sostituita da una nuova legge o eliminata. Solo perché si chiama "legge" non significa che abbia assolutezza. Ad esempio, qualcosa che è già stato negato da un punto di vista scientifico, come "Legge di Galton", qualcosa che ha molte eccezioni, come "Legge della proporzione definita" e qualcosa che fallirà in futuro, come "Legge di Moore". ." È previsto. Il comandamento "Non c'è regola senza eccezione." Il proverbio inglese dice "Non c'è regola senza eccezione". È un detto che è stato stabilito dall'empirismo in stile inglese che valorizza l'accumulo di regole empiriche e sente l'odore dell'umorismo nell'angolo del cuore al principio generale universale senza eccezioni. Quando chiamiamo una proposizione una "legge", una persona è una parola per metterla in guardia perché tende a sopravvalutare oa confidare eccessivamente la validità della proposizione. Una frase simile è "eccezione che conferma la regola; eccezione a prova la regola", e nell'empirismo inglese, l'esistenza di un'eccezione rende la legge convincente. Tuttavia, poiché "non c'è regola senza eccezione" è detto in latino (Nulla regula sine exceptione.) e tedesco (Keine Regel ohne Ausnahme.), È dubbio che sia unico per l'Inghilterra, e'L'eccezione conferma la regola. '( �