Traccia di altoforno Hashino

Article

February 5, 2023

Hashino Koroato è un sito di altoforno situato a Hashino-cho, nella città di Kamaishi, nella prefettura di Iwate. È designato come sito storico nazionale (1957). È un bene costitutivo del patrimonio mondiale "Meiji Japan's Industrial Revolutionary Heritage Steel and Steelmaking, Shipbuilding, and Coal Industry". Il nome registrato è "Hashino Iron Mine". È stato costruito dal clan del sud per fornire ghisa per i cannoni alla fornace a riverbero Nakaminato del clan Mito.

Cronologia

1858 (Ansei 5) --Takato Oshima, il signore feudale Morioka che è riuscito a sfruttare per la prima volta un altoforno in stile occidentale in Giappone a Ohashi l'anno precedente, ha iniziato la costruzione di un altoforno temporaneo ad Hashino nel mese di giugno e iniziare le operazioni a dicembre sei mesi dopo. .. Nel luglio dello stesso anno, Tokugawa Nariaki fu licenziato dopo che l'anziano Ii Naosuke gli aveva chiesto di essere reticente. Allo stesso tempo, il forno a riverbero di Mito è stato chiuso e il più grande canale di vendita è stato perso. 1859 (6° anno di Ansei) --L'altoforno sarà gestito direttamente dal Clan Meridionale da aprile. 1860 (Ansei 7) --Costruzione di due altiforni, altoforno n.1 e altoforno n.2, e riparazione dell'altoforno provvisorio per renderlo altoforno n.3. 1868 (primo anno dell'era Meiji) --Dopo il Kuribayashi dell'anno precedente, nel giugno di quest'anno è stato aperto uno Zeniza ad Hashino e sono state avviate le monete. L'investimento è stato effettuato da Gonemon Ono, che ha utilizzato tre altiforni, circa 1.000 persone, 150 mucche e 50 cavalli, e vantava una produzione annua di ghisa di 300.000 pezzi (circa 1.125 tonnellate). 1869 (Meiji 2) --Anche se il governo ha promulgato il divieto di fusione di monete, l'altoforno di Hashino ha continuato a brillare su larga scala. 1871 (Meiji 4) -- Fu scoperto Moonshine e Zenza fu abbandonata, dopo di che gli altiforni n. 1 e n. 2 furono chiusi. 1894 (Meiji 27) --- Assorbito da Tanaka Steel Works, Kamaishi Mine. Con l'entrata in funzione della filiale di Kurihashi è stato abolito anche l'altoforno n. 1955 (Showa 30) --Da quest'anno all'anno successivo, gli scavi saranno condotti da Kabei Mori e Gen Itabashi dell'Università di Iwate. 1957 (Showa 32) --Designato come sito storico nazionale. È stato eretto il monumento in pietra "Monumento ad altoforno più antico del Giappone". 2015 (Heisei 27) --Registrato come sito del patrimonio mondiale. Attività costitutive di "Meiji Japan's Industrial Revolutionary Heritage Steel and Steel, Shipbuilding, Coal Industry".

Miniera di ferro di Hashino

La miniera di ferro di Hashino forniva minerale di ferro all'altoforno di Hashino. C'è una traccia di miniera mineraria nella valle nord-occidentale ai piedi del monte Omine, 2,6 km a sud dell'altoforno, e nel frattempo rimane una traccia di rotta di trasporto frammentaria. C'è un cancello sul retro dell'altoforno e la strada continua come una strada forestale biforcuta, ma è vietata perché è una foresta nazionale. Andando oltre, c'è anche il cancello di Nittetsu Mining Co., Ltd., che è il proprietario della miniera, e oltre questo diventa un terreno di proprietà dell'azienda (terreno privato). Il percorso di trasporto è lungo il fiume Futamata (Futamatazawa), e c'è una cava vicino alle sorgenti di Nishimatazawa, che si dirama lungo la strada. La cava è un pozzo a cielo aperto, con quelli piccoli a forma di mortaio e quelli grandi a forma di cratere. Attorno alla fossa mineraria a forma di mortaio viene posato un muro di pietra per trattenere il terreno. La fossa mineraria a forma di cratere è stata successivamente deviata in una discarica per lo scarico di scorie (pietre abbandonate diverse dal minerale), e quando l'apertura è caduta, sono rimaste le traversine del binario del carrello da miniera che trasportava i trucioli. C'è anche un ingresso al pozzo inclinato che è stato scavato fin dall'era Showa e attraversa direttamente sotto il Monte Omine, ma è chiuso con cemento. Vedi anche "Rovine dell'altoforno di Hashino e strutture correlate / Miniera di ferro di Hashino (cava e percorso di trasporto)" del patrimonio lavorativo del Giappone registrato come patrimonio operativo #patrimonio mondiale. ㊟ La miniera di ferro di Hashino è un'area legalmente vietata e, fatta eccezione per le strade forestali e le strade di lavoro del dopoguerra, il percorso non è chiaro, è facile perdersi senza segni, e ci sono anche frane e incontri con gli orsi, quindi è è necessario astenersi dall'invadere senza permesso. . . . * L'immagine è stata scattata durante un tour organizzato da Kamaishi City con il permesso di Nittetsu Mining Co., Ltd.

Nota a piè di pagina

Articoli correlati

Sito Patrimonio dell'Umanità del Giappone Elenco dei siti storici di Hokkaido e Tohoku Luoghi turistici nella prefettura di Iwate La miniera di Kamaishi Tanaka funziona

Collegamento esterno

Meiji Japan's Industrial Revolutionary Heritage Produzione dell'acciaio / Produzione dell'acciaio, Costruzione navale, �