Esploratore

Article

February 1, 2023

Gli esploratori sono persone che indagano andando direttamente in un'area sconosciuta dove c'è spazio per esplorare. In senso lato, può includere anche avventurieri e astronauti. Lo scopo della spedizione include militari, commerciali, accademici, viaggi, religione e lo sviluppo delle loro rotte. Ad esempio, le spedizioni condotte dal generale di Cartago Annibale e dal re persiano achemenide Daleios possono anche essere chiamate spedizioni, quindi in senso lato sono esploratori (e i vichinghi che hanno agito come organizzazione sono anche esploratori e avventurieri individualmente. C'era. Esempio: Rossa Eirik). Poiché saranno descritti in una sezione separata da un punto di vista storico, qui descriveremo gli esploratori in senso stretto, cioè esploratori il cui scopo principale non è militare, ma alcuni dei seguenti esploratori Originariamente inviati allo scopo di militare e coloniale, alcune persone non soddisfacevano tale scopo e alla fine furono valutate come esploratori (ad es. Zhang Qian).

Storia degli esploratori

Esploratore da antico a medievale

Dall'antichità al Medioevo, gli esploratori erano piuttosto isolati, con un'assistenza poco organizzata e sistematica agli esploratori. Poco si sa dei nomi degli antichi esploratori, ma si dice che i Fenici sotto gli ordini di Necho II dell'antico Egitto fecero un viaggio di andata e ritorno in Africa. C'è anche un record che nel V secolo aC, Annone di Cartagine salpò nelle vicinanze della Costa d'Avorio. E si scopre che i vichinghi Leif Erikson avevano raggiunto il continente nordamericano nel X secolo. Esploratori famosi includono il viaggio di andata e ritorno di Xuanzang in Cina e India nel VII secolo, il viaggio di andata e ritorno di Marco Polo in Italia e Cina nel XIII secolo e la spedizione di Ibn Battuta in Asia e Africa del XIV secolo. I motivi della loro spedizione erano principalmente il commercio e la religione. Hanno in comune il fatto che non sono spedizioni strategiche a livello nazionale nell'era sottosviluppata dei trasporti. Tuttavia, si dice che il trasporto fosse relativamente conveniente mentre i mongoli vantavano un'enorme impronta nel continente eurasiatico. I principali esploratori dall'antichità al medioevo sono: Navigatore Annone (c. 450 aC)… Navigando da Cartagine al Golfo dell'Africa occidentale, raggiungendo la Costa d'Avorio. Zhang Qian (? --114 aC) Asia centrale ... Inviato da Han Wudi per un'alleanza militare con Mr. Moon Gan Ying, l'ambasciatore cinese inviato nell'Impero Romano. Non sono riuscito a raggiungere Roma, ma ho raggiunto i Parti Faxian (337? --422) raggiunse l'India Xuanzang (602-664) raggiunse l'India Erik il Rosso raggiunge la Groenlandia nel X secolo Leif Erikson raggiunge le Americhe Marco Polo (1254-1324) raggiunse la Cina Ibn Battuta (1304-1368) Zheng He (1371-1434) Spedizione Nankai. Raggiunse la costa orientale dell'Africa attraverso la rotta marittima dell'India.

Esploratori nell'era della Grande Spedizione

Quando l'Età della scoperta (Age of Discovery) iniziò in Europa, i paesi europei e i mecenati influenti sostennero varie spedizioni come strategia nazionale o commerciale. Il principe Enrico il Navigatore del Portogallo è particolarmente famoso. Lo sfondo della fiorente esplorazione durante questa era è lo sviluppo delle navi e della navigazione e il fatto che i paesi occidentali hanno iniziato a seguire la via del mercantilismo e del capitalismo. Soprattutto, lo scopo principale è quello di commerciare con l'India, che era detenuta da mercanti arabi.