Cambio di sesso

Article

May 22, 2022

Il cambiamento di genere significa che il sesso di un organismo individuale cambia durante la sua vita. Inoltre, principalmente per gli esseri umani, viene anche chiamato cambio di sesso per avvicinare l'aspetto e la forma del corpo a quelli di altri sessi mediante cure mediche.

Cambiamento di sesso in biologia

In biologia, transessuale significa che il sesso di un individuo cambia da maschio a femmina e viceversa. È uno degli stili ermafroditi, ed è talvolta chiamato ermafrodita adiacente a un ermafrodito simultaneo. I transessuali da maschi a femmine sono chiamati maturazione prematura maschile e viceversa. Ci sono anche organismi che possono cambiare sesso in entrambe le direzioni.

Evoluzione del cambio di sesso

Come teoria che spiega il fattore ultimo del cambiamento di sesso, esiste una teoria chiamata teoria del vantaggio della lunghezza del corpo. Secondo questo modello, l'inversione del sesso è evolutivamente vantaggiosa quando la relazione tra le dimensioni del corpo o l'età e il successo riproduttivo differisce tra maschi e femmine. Ad esempio, considerando gli organismi che si sposano casualmente indipendentemente dalle dimensioni corporee e gli organismi di una moglie single, i maschi producono un gran numero di spermatozoi anche se sono piccoli e possono raggiungere un ragionevole successo riproduttivo, mentre il successo riproduttivo femminile è Poiché è determinato da il numero di uova deposte, dipende fortemente dalle dimensioni del corpo. Di conseguenza, sarà vantaggioso riprodursi come femmina quando è piccola, e come femmina dopo che è cresciuta per poter produrre molte uova, cioè precocità maschile. Al contrario, negli organismi con un sistema di accoppiamento in cui i grandi maschi monopolizzano un gran numero di femmine, i piccoli maschi difficilmente possono riprodursi e i grandi maschi possono raggiungere un successo riproduttivo molto elevato. In questo caso si considera che la femmina si riproduce come femmina mentre è piccola, e diventa maschio dopo aver raggiunto una taglia che può monopolizzare la femmina, cioè la precocità femminile è vantaggiosa. Quando invece sia i maschi che le femmine tendono a sposarsi con il sesso opposto di taglia vicina alla propria, cioè nel caso di accoppiamenti di taglia armoniosa, il rapporto tra successo riproduttivo e taglia è uguale tra maschi e femmine , quindi il cambio di sesso non è vantaggioso... Sarebbe piuttosto svantaggioso, poiché cambiare genere richiederebbe un certo costo. Come spiegato sopra, da questo modello si prevede che se cambiare sesso o meno e, in tal caso, in quale direzione il sesso viene cambiato, dipende dal sistema di accoppiamento dell'organismo. Questa previsione è fortemente supportata, soprattutto dagli studi sui pesci.

Regolazione sociale del cambiamento di sesso

La relazione tra taglia e allevamento di successo non è sempre determinata. In una poligamia di tipo harem, come il labro pulitore Bluestreak, in cui il maschio più dominante nel gruppo può monopolizzare la femmina, il relativo successo riproduttivo come maschio è maggiore o minore rispetto ad altri individui nello stesso gruppo di coniugi. . Pertanto, quando il maschio scompare, l'individuo più grande e dominante tra le restanti femmine cambia sesso con il maschio. Tale induzione o soppressione del cambiamento di sesso a seconda delle condizioni sociali dell'individuo è chiamata regolazione sociale del cambiamento di sesso.

Miglioramento del modello

La teoria del vantaggio di lunghezza è stata proposta per la prima volta da Michael Ghiselin (noto anche come Ghiselin), e poi sviluppata in una forma più rigorosa da Robert Warner, Eric Charnov e altri. Successivamente, è stato creato un modello in cui c'era una differenza di genere nel tasso di crescita e nel tasso di mortalità a causa di Iwasa. Con Warner, Roldan Munoz, insieme a Warner, ha un aumento molto rapido della produzione di uova femminili a seconda delle dimensioni del corpo e la competizione tra spermatozoi riduce il successo riproduttivo maschile.