epoca Heian

Article

January 30, 2023

Il periodo Heian (periodo Heian, 13° anno di Enryaku (794) -primo anno di Bunji (1185) / 3° anno di Kenkyu (1192)) è una delle divisioni periodiche della storia giapponese. Si riferisce a circa 390 anni dal trasferimento della capitale a Heiankyo (Kyoto, ora Città di Kyoto, Prefettura di Kyoto) da parte dell'Imperatore Osamu nel 13° anno del calendario (794) fino all'istituzione dello Shogunato di Kamakura. periodo perché era l'unico centro politico fino all'istituzione dello Shogunato. Di solito è posizionato alla fine dei tempi antichi, ma può anche essere posizionato nella fase nascente del Medioevo, ed è inteso come un periodo di transizione dall'antichità al Medioevo. Negli ultimi anni, l'idea che il periodo della regola del chiostro (intorno al 1100 o successivo) quando è stato istituito il sistema di governo della villa sia incluso nell'alto medioevo è diventata influente e il numero di libri di testo che seguono questa struttura è in aumento nell'istruzione scolastica. Tornando più indietro, si ritiene che l'inizio del Medioevo fosse il periodo Heian medio (dopo il 900 circa), quando il sistema dei decreti fu cambiato nel sistema statale della dinastia. Se il periodo Heian è classificato come antico o medievale è ancora controverso, e come concetto neutro, a volte viene usata la parola "usato", che è stata usata principalmente nel mondo della storia letteraria fin dai tempi antichi.

Panoramica

Nel primo periodo Heian, ha sostanzialmente ereditato la politica centralizzata Ritsuryo dalla generazione precedente (periodo Nara), con alcune modifiche. però A seguito dell'ampliamento della villa da parte del Sig. Fujiwara, il divario tra il sistema dei decreti e la realtà divenne ampio e dalla fine del IX secolo all'inizio del X secolo, il governo modificò il sistema di controllo personale di base del sistema del decreto e dei terreni per garantire le entrate fiscali.La politica è cambiata in modo significativo verso un sistema di controllo che tassa il bersaglio. Questo cambiamento di politica consiste nel costruire un nuovo sistema di controllo delegando l'autorità a persone influenti nel settore privato e supervisionandolo dal primo Kokushi (ricevente) che viene assegnato al sito, che è chiamato sistema statale della dinastia. Con l'istituzione del sistema statale dinastico, la corte imperiale abbandonò di fatto il governo locale. Inoltre, a seguito dell'abolizione del corpo da parte dell'imperatore Kanmu, la sicurezza nelle regioni si deteriorò e cadde nell'anarchia, e fino al XVI secolo, l'arcipelago giapponese divenne una guerra frequente. Gli influenti contadini (Tasato/Capo villaggio), a cui era stata delegata l'autorità della gestione del territorio e del controllo del popolo dallo stato, si armarono per l'autodifesa e divennero samurai. Formarono un corpo di samurai incorporando aristocratici militari e funzionari di basso rango specializzati in arti marziali a cui era stato delegato il potere di polizia militare dallo stato. A causa della delega dell'autorità nazionale e dell'alleviamento dell'eccessivo onere dell'accentramento, nel mondo politico centrale, i funzionari stanno diventando ereditari delle famiglie che svolgono specifiche attività familiari, e i reggenti sono stabiliti al vertice degli aristocratici. La gerarchia fissata all'aristocrazia borghese si incaricò del lavoro amministrativo come abile funzionario che si occupò della cosa pubblica grazie alle competenze specializzate dell'azienda di famiglia nel centro, e ricevette l'amministrazione locale nelle aree locali (Heian Aristocracy). In questo periodo si sviluppò la politica doganale dei reggenti, e il numero di ville dove una specifica autorità ottenne il diritto esclusivo di riscuotere i tributi aumentò gradualmente ad ogni svolta dell'epoca, dividendo il territorio e il potere che la ricevuta porta il diritto di riscuotere le tasse. Dalla seconda metà dell'XI secolo iniziò la regola del chiostro in cui l'emerito divenne il principe dei cieli (il monarca di fatto) e fu incaricato degli affari. Anche l'opinione che l'inizio della regola del chiostro sia l'inizio del Medioevo è influente. Durante la dominazione del chiostro progredì il cumulo delle ville in un'unica area e l'unità di riscossione del territorio nazionale (territorio pubblico) e il sistema fu spostato sul sistema del territorio pubblico delle ville. Verso la metà del XII secolo, i conflitti all'interno della società aristocratica iniziarono a essere risolti con la forza e lo status dei samurai mobilitati a tale scopo crebbe rapidamente. In queste circostanze, apparve l'amministrazione Taira, la prima amministrazione dei samurai, ma la società in questo momento.