Cittadino

Article

October 3, 2022

I cittadini (greco antico: πολίτης, francese: citoyen, inglese: citizen, tedesco: Bürger) sono comunità politiche, membri (sovrani, indipendenti) degli affari nazionali, quando si riferiscono a singoli esseri umani. In alcuni casi, si riferisce a un gruppo di esseri umani. Nelle discussioni che presuppongono che tutti i membri siano sovrani, sono visti come sovrani (spesso questa implicazione è usata quando ci si riferisce ai "cittadini" della società moderna). L'etimologia di cittadini è città (cittadino e città sono sinonimi). C'è una nazione come concetto simile a un cittadino, ma la differenza tra i due è che il "cittadino" rappresenta il membro della società o della comunità come soggetto politico, mentre il "cittadino" significa semplicemente. rappresenta un membro che detiene la nazionalità della "nazione". Cittadini e cittadini possono o non possono essere intercambiabili. Ad esempio, nel caso di una monarchia assoluta, tutte le persone sono sudditi, non cittadini (perché sono stati privati ​​della loro sovranità e indipendenza). D'altra parte, ci sono anche cittadinanze non direttamente legate allo Stato, come "cittadini dell'Unione Europea", e anche in questo caso non è il caso di parafrasare "cittadini" come "cittadini". La parola tradotta "cittadino" è apparsa in "Western affairs outside edition" di Yukichi Fukuzawa nel 1867 e in "Abstract of Civilization Theory" nel 1875, ed è apparsa nella traduzione inglese di "History of European Civilization" di Francois Guizou (1828). essere una traduzione di burgess.

Storia del cittadino

Cittadini liberi nelle antiche città-stato repubblicane Πόλις la polizia nell'antica Grecia e i liberi cittadini maschi nell'antica Roma repubblicana partecipavano alla politica e adempivano ai loro obblighi di difendere la comunità come soldati. Erano chiamati "cittadini" in quanto residenti della città-stato. La polizia (Civitas in latino) è spesso suddivisa in tre tipi di abitanti, con i gradi più alti dei cittadini a suffragio. Poi c'erano i cittadini senza suffragio e infine i non cittadini. Anche nell'Atene democratica, ad esempio, solo gli uomini adulti tra i liberi cittadini avevano diritto di voto. Ogni polizia era composta anche da diverse tribù o demo (composte da reparti, phyratry e infine clan). Meticoi (residenti stranieri) e schiavi non facevano parte di tale organizzazione. La cittadinanza era generalmente determinata dalla nascita. Ogni polizia aveva una divinità protettrice, un rituale particolare e un'usanza da adorare. Borghese, un abitante urbano come un ricco commercio e industria nelle città europee medievali La borghesia, tradotta come cittadino, deriva dagli abitanti di una città circondata da mura (boule). Cittadino, citoyen, come entità politica dopo la Rivoluzione francese Citouyan è un concetto civico astratto che esclude la classe. Nell'Ancien Régime (vecchio sistema), "il primo status è un sacerdote, il secondo status è un aristocratico, e il terzo status è un cittadino o un contadino", e i cittadini e gli agricoltori che costituiscono la maggioranza della popolazione sono trascurato e sofferto. È una canzone rivoluzionaria della Rivoluzione francese, ed è anche cantata quando cittadini e contadini si riuniscono per rovesciare il re e marciano dal sud della Francia fino alla capitale Parigi, ed è anche l'inno nazionale della Francia (Repubblica di Francia Il ritornello di "Marsigliese" è il seguente. "Prendete le armi, cittadini Forma un plotone Andiamo avanti, andiamo avanti! Sangue sporco Fino a riempire le creste del nostro campo! I francesi moderni sono stati orgogliosi di cantare questa canzone ripetutamente fin dall'infanzia.