foresta

Article

January 30, 2023

Le foreste sono aree densamente popolate di alberi. Si riferisce non solo agli alberi come gruppo, ma anche all'insieme, compresi gli altri organismi e il suolo lì esistenti.

Definizione

Secondo la definizione del Forest Act, "foresta" significa 1. la terra dove il bambù di legno cresce in un gruppo e il bambù dell'albero in piedi sulla terra, 2. al di fuori della terra nel numero precedente, un collettivo di bambù di legno. terreno utilizzato per la crescita. Tuttavia, sono esclusi i terreni utilizzati principalmente come terreni agricoli, aree residenziali o terreni simili e i bambù in piedi sopra questi. Una comunità vegetale con alberi densi è chiamata foresta. Le foreste costituite da alberi ad alto fusto sono chiamate foreste e quelle costituite da arbusti sono chiamate foreste arbustive. Delle foreste e delle foreste alte, quelle con densità relativamente piccole e basse sono anche chiamate foreste (hayashi), e quelle che non lo sono sono anche chiamate foreste (mori, foresta), ma non c'è una chiara distinzione. Si dice che la parola giapponese "hayashi" derivi da "raw yashi" e "mori" derivi dalla stessa etimologia di "mori". Si può dire che il Ministero dell'agricoltura, delle foreste e della pesca del Giappone definisce le cose artificiali (foreste artificiali) come foreste e le cose create naturalmente (foreste naturali) come foreste, il che è in linea con l'etimo. Nel settore forestale, le foreste sono spesso chiamate foreste. Inoltre, sebbene questo non sia un termine scientifico, gli alberi relativamente radi sono chiamati sorin e gli alberi densi sono chiamati giungla. Una grande foresta in cui gli alberi crescono su una vasta area e sembra il mare se visti da un luogo alto si chiama Jukai. L'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) descrive le foreste come "foreste con un'area di proiezione della chioma del 10% o più, un'area di 0,5 ettari o più e alberi maturi di 5 m o più. È è definito come "terreno che non viene utilizzato allo scopo di". Tuttavia, nel caso di questa definizione, le foreste arbustive non sono incluse nella foresta.

Formazione forestale

Anche se gli alberi crescono fianco a fianco, non li chiamiamo "foreste". Apparentemente, non puoi vedere gli alberi allineati, ma puoi vedere le foglie allineate in tutta la foresta. Questa è difficile da stabilire come definizione, ma in un certo senso mostra la natura della foresta. Nella foresta, molti alberi sembrano formare un'unità. Dall'esterno si vedono solo le foglie. In altre parole, sulla superficie si forma uno strato di foglie, quindi il bosco diventa scuro. Pertanto, ci sono pochi rami e foglie nella foresta. Ed essendo avvolto in uno strato di rami e foglie, l'interno del bosco diventa un luogo con un microclima diverso dall'esterno del bosco. Approssimativamente, la temperatura massima è bassa, la temperatura minima è alta e l'umidità viene mantenuta entro un certo intervallo, mantenendo condizioni miti. Le foreste hanno una certa struttura. L'ecologia forestale si occupa della ricerca sulla composizione e sulla struttura delle specie che la compongono. Si può dire che la base della composizione forestale sono le piante. Quando vediamo le foreste come composte da piante, chiamiamo la composizione di questa comunità vegetale vegetazione, ma la studiamo nell'ecologia della comunità vegetale, la cosiddetta fitosociologia, o vegetazione. Le foreste sono formate da transizioni che hanno una certa forma a seconda di ciascuna regione e ambiente e sono suddivise in diversi tipi. Di conseguenza, anche la composizione del seme diventa una certa combinazione. Quando si osservano le interruzioni nella foresta dall'esterno, i lati degli alberi ad alto fusto non sono visibili e l'interno della foresta è solitamente oscurato dagli strati di arbusti e viti. Inoltre, c'è una gamma in cui l'erba cresce alla radice. Precedente