uomo d'affari

Article

January 31, 2023

Un uomo d'affari è una persona che conduce affari nel processo degli affari, cioè produzione, distribuzione e vendita. Spesso sinonimo di imprenditori.

Panoramica

Gli imprenditori hanno l'aspetto di promuovere lo sviluppo e la crescita allo scopo di generare flussi di cassa, vendite e profitti utilizzando la combinazione di capitale e capitale fisico umanamente, finanziariamente e intellettualmente in considerazione dell'aspetto economico dell'impresa.È un esempio di un uomo d'affari e un uomo d'affari. Il termine inglese "uomo d'affari" può riferirsi a un fondatore, proprietario o azionista di maggioranza. Può anche essere utilizzato per rappresentare un dirigente senior responsabile delle operazioni quotidiane e della gestione di un'impresa, anche se l'esecutivo non è il proprietario. Il termine può anche significare qualcuno in una posizione dirigenziale di alto livello presso un'azienda, un'organizzazione o un'agenzia. Ciò è particolarmente vero per fondatori, proprietari, manager, dirigenti o manager che sono responsabili del controllo generale di un'azienda, azienda, organizzazione o agenzia. A volte è usato in contrasto con un capitalista, ma può anche essere un uomo d'affari oltre che un capitalista. È un attore importante nell'economia di mercato.

Storia

Preistorico: commerciante La parola "uomo d'affari" può significare una persona di mezzi di sussistenza o di commercio, quindi finché c'era un commerciante, c'era un uomo d'affari. "Commercio" significa semplicemente "commercio", che è esistito in tutta la storia documentata. I primi uomini d'affari nella storia umana erano commercianti o mercanti. Periodo medievale: classe mercantile ascendente Il commerciante emerse come una "classe" nell'Italia medievale. Contabilità, cambiali e responsabilità limitata furono inventate tra il 1300 e il 1500, e il mondo si dimostrò certamente il "primo vero banchiere" degli uomini d'affari. Allo stesso tempo, l'Europa rappresentava "l'emergere di ricchi mercanti". Questa "ascesa nella classe mercantile" è nata dal primo bisogno dell'Europa di un intermediario, e questi "hamburger" e "borghesia" sono stati quelli che hanno svolto questo ruolo. Dal Rinascimento all'Illuminismo: l'ascesa del capitalismo L'Europa esercitò il suo potere commerciale dominante in tutto il mondo nel XVI secolo e, man mano che gli europei svilupparono nuovi strumenti di business, nuovi tipi di uomini d'affari iniziarono a usarli. Durante questo periodo, furono sviluppate banconote, assegni e società (e azioni) e iniziarono ad essere utilizzate in Europa. Lo sviluppo della matematica ha portato alla nascita dell'assicurazione. Entrambi questi nuovi strumenti furono usati da un nuovo tipo di uomo d'affari, il capitalista. Queste persone avevano attività come banchieri, ma non erano quozienti di proprietà. Questi capitalisti sono diventati una forza importante nella rivoluzione industriale. Moderno: l'ascesa dei manager L'ultimo uomo d'affari è il manager. Uno dei primi veri proprietari fu l'industriale scozzese Robert Owen (1771-1858). È stato il primo a studiare "produttività e problemi motivazionali", seguito dal lavoro, seguito da Frederick Winslow Taylor. Dopo la prima guerra mondiale, la gestione si diffuse, innescata da Herbert Hoover e dalla Harvard Business School.

Stipendio

Le aziende hanno stipendi diversi e gli amministratori delegati possono guadagnare milioni di dollari all'anno. Ad esempio, David M. Zaslav, capo di Discovery Communications, ha dichiarato nel 2014 che 156 milioni.