pistillo

Article

May 21, 2022

Un pistillo (pistillo, pistillo, inglese: Pistillo) è un organo riproduttivo femminile che è presente in uno o più fiori di angiosperme (fiori anfoteri o femminili) ed è comunemente indicato come "pistillo". Ha la funzione di proteggere il sacco embrionale, che è un gametofito femminile, al suo interno, accogliendo il polline, che è un gametofito maschile, e svolgendo un ruolo nell'impollinazione tra i gameti formati da entrambi. Inoltre, dopo che i semi sono cresciuti all'interno, diventano il prototipo dei frutti formatisi attorno. Ce n'è uno o più nel fiore (se ce ne sono più di uno, il tutto è chiamato collettivamente Gynoecium). L'unità che costituisce il pistillo ed è omologa alle foglie è chiamata carpello (Shinpi, inglese: Carpel), e un pistillo è uno (carpello separato) o più carpelli (carpello combinato: questo). un solo pistillo). Il carpello corrisponde ai grandi sporofilli di felci e gimnosperme.

Modulo

Il pistillo è diviso dalla base alla punta come segue: L'ovaio (ovaio) è la parte gonfia sotto lo stilo e contiene l'ovulo (che diventa il seme dopo la fecondazione). Dopo la fecondazione, cresce e diventa un frutto. Lo stilo è una parte allungata che collega lo stigma e l'ovulo, e ha un passaggio che estende il tubo pollinico all'ovulo. Lo stigma (stigma) si trova sulla punta, non ha epidermide ed è un organo specializzato per ricevere il polline. Di solito appiccicoso. Alcune specie (Papaveraceae, ecc.) non hanno stilo e hanno uno stigma direttamente sull'ovaio.

Posizione

Il pistillo costituisce la parte più interna della maggior parte dei fiori. In molti fiori le altre parti (calice, petali, stami) sono attaccate alla corolla sotto il pistillo. In questo caso, l'ovaio è sopra le altre parti e si dice che sia sopra l'ovaio. Nei fiori di ciliegio, nelle pesche, nelle rose, ecc., le altre parti sono fuse per formare un calice tubolare. In questo caso, l'ovaio si trova sotto il calice, petali e stami in posizione, ma si pensa che sia sopra gli stami, e tali fiori sono chiamati circonferenza dell'ovaio. Un fiore in cui il tubo del calice si fonde con l'ovaio e il calice, petali e stami sembrano emergere da sopra l'ovaio è chiamato ovaio inferiore. Gli esempi includono mele, pere, cucurbitacee e asteraceae, e molti di questi hanno radici simili a frutti nel calice (frutti falsi). Inoltre, i fiori in cui l'ovaio è semisepolto nel calice sono chiamati ovaio medio e ci sono primule e simili. La formazione dei frutti differisce anche a seconda della posizione dell'ovaio, importante per l'identificazione e la classificazione delle piante.

Filogenesi

Il carpello si differenzia in un'ovaia alla radice, uno stilo all'estremità e uno stigma. Il carpello è filogeneticamente omologo alle foglie delle macrospore e si pensa che derivi da una struttura simile a una foglia (l'immagine di un pistillo di cicade, a forma di raccolta di foglie). Ci sono varie teorie sul processo, ma in sintesi, il carpello è piegato o fuso (combinato) per formare una cavità (ovulo) all'interno e la parte in cui è attaccato l'ovulo (placenta) è all'interno. Significa che era possibile . Questo perché nelle piante da concimazione gli sporofiti liberati dallo sporangio germinano sul terreno formando i lobi anteriori, dove si formano le uova e gli sporofiti, e la fecondazione forma nuovi sporofiti (piante da concimazione). lo stato attuale attraverso i seguenti passaggi. In primo luogo, c'era una differenza tra macrospore e microspore, con lobi anteriori femminili (che formano solo uova) dal primo e lobi anteriori maschili (che formano solo spermatozoi) dal secondo. Grandi spore ora germinano sullo sporofillo e nel sacco delle spore