Yatsugatake

Article

August 16, 2022

Yatsugatake (noto anche come Yatsugatake o Yatsugatake) è un vulcano situato ad est del lago Suwa e si estende dalla prefettura di Nagano alla prefettura di Yamanashi da nord a sud. Una delle 100 famose montagne del Giappone. "Yatsugatake" non è un nome che si riferisce a un picco specifico, ma è un termine generico per le montagne che si trovano a cavallo tra le prefetture di Yamanashi e Nagano, ma la gamma è "solo il cosiddetto Minami Yatsugatake a sud di Natsuzawa Pass" e "Minami Yatsugatake e Kita Yatsugatake". Esistono varie definizioni come "l'area di (l'area escludendo il Monte Tateshina)" e "l'intera catena montuosa dello Yatsugatake compreso il Monte Tateshina". Yatsugatake nelle 100 famose montagne del Giappone si riferisce solo a Minami Yatsugatake.

Panoramica

Yatsugatake è una linea vulcanica con circa 20 picchi ad una distanza di circa 25 km nord-sud dal Monte Tateshina (altitudine 2.530 m) a nord al Monte Amigasa (altitudine 2.524 m) a sud. Inoltre, ejecta vulcanico può essere visto nell'area di 60 km nord-sud e 25 km est-ovest. La vetta più alta è il Monte Aka (altitudine 2.899 m). Yatsugatake, che è lungo da nord a sud, è diviso in Yatsugatake settentrionale e Yatsugatake meridionale con il Passo Natsuzawa come confine e mostra diverse catene montuose. Nelle montagne dello Yatsugatake settentrionale, ci sono molti picchi relativamente dolci nella parte superiore, e spesso rimangono colate di lava e cupola di lava, e ai piedi della montagna si estende il piede vulcanico che è stato sezionato a forma di piega. A Kita-Yatsugatake, la cintura forestale continua vicino alla cresta della montagna e laghi e paludi sono sparsi. D'altra parte, nelle montagne di Minami Yatsugatake, la cima della montagna è fiancheggiata da ripide vette dovute all'erosione e il piede della montagna è circondato da un enorme conoide alluvionale. Minami Yatsugatake ha una delle principali rocce per l'arrampicata su roccia del Giappone che utilizza terreni ripidi e, in inverno, le creste rocciose, note anche come arrampicata su ghiaccio con cascate di ghiaccio, sono il centro. La maggior parte di queste aree sono designate come monumento nazionale Yatsugatake Chushin Kogen. L'area è un'area vulcanica, quindi ha molte sorgenti termali. Yatsugatake come vulcano non ha record di eruzioni affidabili nel periodo storico. Tuttavia, c'è un'ipotesi che il disastro dell'888 (Ninna 4) negli antichi documenti si presume sia un'attività vulcanica correlata al verificarsi della colata detritica del fiume Otsuki causata dal crollo del corpo montuoso del Monte Tengu. Si dice che la causa del crollo della montagna sia un'eruzione o un terremoto, ma non sono state trovate prove né del terremoto né dell'eruzione, ed è un grande mistero. Sebbene non sia stata registrata nella storia, Kitayokodake ha una nuova eruzione di lava geologicamente nuova, che si stima abbia 600-800 anni in studi recenti. Le verdure dell'altopiano sono coltivate fino a circa 1200 m a Yatsugatake e il ranch si estende su foreste di latifoglie, foreste di conifere, alberi vari, campi di fiori e ruvide creste rocciose. L'altopiano di Kiyosato e l'altopiano di Nobeyama sul lato orientale, l'altopiano Fujimi e l'altopiano di Tateshina sul lato occidentale si estendono nella vasta base e le verdure dell'altopiano come lattuga e cavolo vengono coltivate nel fresco clima estivo. La sua base, a cavallo tra le prefetture di Yamanashi e Nagano, si estende al bacino di Suwa, al bacino di Saku e al bacino di Kofu. Poiché l'acqua sotterranea sgorga ai piedi della montagna, i resti del periodo Jomon sono densamente distribuiti, specialmente ai piedi sud-occidentali della montagna. Sul lato di Nagano ci sono le rovine di Idojiri e Togariishi. Dal lato di Yamanashi, ci sono il sito di Kamtori (ex villaggio di Akeno, distretto di Kitakoma) e il sito di Aoki nel primo periodo Jomon, così come il sito di Tenjin (ex villaggio di Oizumi) nel periodo Moroiso. Nel mezzo di Jomon, il villaggio base si spostò dai piedi della montagna al bacino di Kofu, ma c'è anche il sito di Uenohara dove si possono vedere abitazioni lastricate ai piedi del monte Yatsugatake. Sebbene il numero di rovine diminuirà nella seconda metà dell'anno, le rovine di Kinsei (ex villaggio di Oizumi) sono un complesso di rovine del villaggio e strutture rituali, e puoi vedere i resti disposti in pietra che mostrano la cultura spirituale del Jomon periodo. Inoltre, si dice anche che l'origine di "Yatsugatake" sia "otto" nel senso di "molti" perché ci sono molte montagne di fila, come "otto milioni".