elemento

Article

October 2, 2022

Gli elementi (genso, luo: elementum, inglese: element) si riferiscono all'elemento ultimo indispensabile che è la fonte di tutte le cose (materiali) dai tempi antichi al Medioevo, e nei tempi moderni, gli "atomi" costituiscono i "materiali". "Elemento" è diventato un termine per "un concetto astratto che abbraccia le proprietà", mentre "elementi" sono usati per riferirsi a "elementi concreti". Nel campo della chimica, si fa riferimento al concetto di riferirsi ai componenti di base che compongono una sostanza chimica, e questo è chiamato soprattutto "elemento chimico". Sebbene gli elementi di base che compongono le sostanze chimiche siano diversi dagli elementi che sono gli "elementi ultimi che formano la base di tutte le cose", c'è una certa confusione e mancanza di spiegazione nella letteratura che menziona elementi nelle scienze naturali.

Panoramica

Dall'antichità al Medioevo, le radici di tutte le cose erano pensate come un mezzo per accumulare ipotesi e le fonti inseparabili erano considerate "elementi". Dall'istituzione della scienza moderna stabilita in Europa, è stata stabilita la teoria secondo cui l'unità di base della materia è un atomo.Da allora, gli atomi sono "elementi concreti che compongono la materia" e gli elementi sono "concetti astratti che includono proprietà". cambiato così. "Atomo" è un concetto strutturale, mentre "elemento" è un concetto che mostra la differenza nelle caratteristiche. Nello specifico, la differenza tra ciascun elemento è classificata in base al numero atomico, cioè il numero di protoni esistenti nel nucleo (nuclide). Pertanto, gli isotopi con numeri di massa diversi a seconda del numero totale di neutroni vengono trattati come lo stesso elemento. Gli atomi, d'altra parte, catturano con precisione il numero di neutroni. Pertanto, un elemento può dirsi un nome collettivo di atomi. Gli ioni, che sono stati generati dall'aumento o dalla diminuzione degli elettroni, sono considerati stati in cui gli atomi sono carichi. La parola inglese "elemento" significa "ciò che è alla radice". In altri esempi, la stessa parola è usata per l'"elemento" di un circuito elettrico. La domanda e la considerazione di cosa siano fatte le varie cose risale ai tempi antichi, indipendentemente dall'est e dall'ovest dell'Occidente, e in ogni area di civiltà è stato creato un sistema in relazione alla visione della materia, alla visione della natura e alla visione del mondo. Sono un piccolo numero di "elementi" estratti da fenomeni naturali come "fuoco", "acqua" e "terra" e talvolta erano associati alla religione. Si dice che la sistematizzazione dell'origine della materia (in una direzione simile a quella attuale) sia iniziata con il filosofo naturale irlandese Robert Boyle (1627-1691) (la sua idea fu condivisa da scienziati successivi). Ha enfatizzato la sperimentazione, la misurazione e l'analisi e ha definito "sostanze che non possono essere ulteriormente suddivise" come elementi in base ai loro risultati. Da allora, sono state effettuate varie considerazioni ed esperimenti a supporto di esse, e si è stabilita la visione odierna degli elementi e dell'atomismo che considerano gli elementi come "particelle". Poiché le proprietà degli elementi sono fortemente influenzate dagli elettroni del guscio più esterno (elettroni di valenza), gli elementi con proprietà simili sono raggruppati come gruppo (gruppo di elementi) dell'elemento e anche come gruppo (colonna della tavola periodica) o serie in la tavola periodica. Attualmente, è stata confermata l'esistenza di 118 tipi di elementi e tutti hanno ricevuto nomi ufficiali dall'Unione internazionale di chimica pura e applicata (IUPAC). Si sostiene inoltre che l'elemento può esistere fino al 173°.

Storia

Antica visione delle radici di tutte le cose

Antica Cina

I pensieri sull'origine della materia nell'antica Cina furono sistematizzati intorno all'XI-IV secolo aC nella dinastia Zhou. In "I Ching", i fenomeni naturali sono attribuiti alle otto basi di "cielo, acqua corrente, fuoco, tuono, vento, acqua, montagne e terra" e ai pensieri contraddittori "yin" e "yang", che sono i radici del pensiero yin e yang Era considerata una combinazione. Ci sono cinque elementi sorgente della materia: "legno", "fuoco", "terra", "oro" e "acqua".