tabacco

Article

July 1, 2022

Il tabacco (Tabacco, Tabacco; Nome scientifico: Nicotiana tabacum) è una pianta originaria della regione tropicale del genere Solanaceae Nicotiana. Sebbene sia trattata come una pianta annuale in quanto specie coltivata, è una pianta perenne nel suo luogo di origine. Come componente fogliare, contiene nicotina, che ha una forte natura di dipendenza. Di seguito, spiegheremo del tabacco vegetale (indicato in katakana). La Nicotiana tabacum è una delle piante descritte in "Plant Species" di Linneo (1753).

Nome / Etimologia

L'etimologia diretta del tabacco giapponese è "tabaco" in spagnolo e portoghese. Secondo "NO VO DICIONARIO DA LINGUA PORTUGUESA", è una parola derivata dal Taino tabaco, che significa uno strumento per fumare indio a forma di Y. L'origine della stessa parola spagnola "tabaco" non è chiara. La teoria tradizionale è che abbia preso in prestito una parola dalla lingua Arawakan (probabilmente Taino) parlata nei Caraibi che significa foglie o pipe di tabacco, ma tabaco La parola è già stata usata in Spagna e in Italia dal 1410 circa, prima del Grande Viaggio, e si dice anche che derivi da ṭabbāq o ṭubbāq, che in arabo significa una specie di erba medicinale. Questa parola divenne "tabac" in francese, "Tabak" in tedesco e "tabacco" in inglese. In Giappone, è diventato popolare come "sigaretta", che è simile al suono portoghese. A volte vengono usati caratteri kanji come "Tabako", "Tomoeko", "Tabako", "Ku" e "Tomoe", ma il più comune è "Tabacco". In cinese si chiama "fumo". In alcune zone della prefettura di Yamaguchi, c'è un cognome "Tobacco Valley".

Caratteristiche biologiche

Il tabacco è una pianta tropicale del genere delle solanacee Nicotiana in Sud America. Sebbene sia trattata come una pianta annuale come specie coltivata, in origine è una pianta perenne nel suo luogo di origine. Il genere Nicotiana comprende circa 50 specie, ma le uniche specie coltivate su larga scala sono le altre specie di tabacco e la Nicotiana rustica (tabacco Rustica, Nicotiana rustica). Nicotiana tabacum è un antenato diploide della specie selvatica N-sylvestris e delle specie selvatiche della sezione Tomentosa, come N-tomentosiformis. La forma dei semi di tabacco è uno sferoide. La massa è di circa 50 μg. I semi di tabacco hanno bisogno della luce solare per germogliare perché percepiscono la luce. La temperatura di germinazione è di 25 ° C. Man mano che cresce, gli steli stanno in piedi e raggiungono un'altezza di circa 2 m. I fusti sono fibrosi e sono stati usati per cucinare come sostituto della legna da ardere, ma il loro valore di utilità è scomparso a causa della diffusione dell'elettricità e del gas, e vengono scartati così come sono nei campi come fertilizzante per il prossimo periodo. Le foglie sono ovali con una dimensione di circa 30 cm. Vengono depositate da 30 a 40 foglie e circa il 60% di esse viene raccolto dal tabacco. Questo perché il contenuto di nicotina varia a seconda della posizione. In Giappone, le foglie sono classificate in cinque tipi, chiamate foglie superiori, foglie vere, foglie combinate, foglie centrali e foglie inferiori dall'alto. Le foglie superiori contengono circa il 6% di nicotina e le foglie inferiori contengono circa l'1% di nicotina. Le foglie sono lunghe da 20 cm a 60 cm e larghe da 10 cm a 30 cm. Ci sono cellule che secernono fluido sulla superficie delle foglie, che hanno un odore particolare. Inoltre, le foglie hanno molti peli ghiandolari e sono note per assorbire il polonio-210 nell'aria. I fiori sono racemi e si attaccano alle punte degli steli in estate. La forma della corolla ricorda un imbuto e la punta si divide in cinque. Il colore varia a seconda della tipologia, ma la maggior parte delle specie coltivate ha base bianca e punta rosa. Ogni frutto contiene circa 3000 semi.

Tossicità

Tutto.