Groenlandia

Article

February 5, 2023

Groenlandia Kalaallit Nunaat (groenlandese) Grønland (danese) Slogan regionale: Nessuno Canzone regionale: Nunarput utoqqarsuanngoravit (Groenlandese) Patria, gelerai La Groenlandia (Groenlandia: Kalaallit Nunaat [kalaːɬit nunaːt] significa "isola di persone", danese: Grønland [ˈkʁɶnˌlænˀ] significa "isola verde") è un mondo situato tra l'Oceano Artico e l'Oceano Atlantico settentrionale. È l'isola più grande. L'area è di circa 2,13 milioni di chilometri quadrati (5,73 volte l'area del Giappone). Ex colonia della Danimarca, ora costituisce il Regno di Danimarca su un piano di parità con la terraferma di Danimarca e le Isole Faroe e ha un proprio governo autonomo. La notazione kanji è "Guri Yin Sat", "Guri Yin Sat", "Wolf Wolf", "Wolf A" e "Green". Per lo più nel Circolo Polare Artico, la piccola isola di Oodaaq nell'Oceano Artico sulla costa settentrionale e le barriere coralline identificate più a nord nel 2021 sono le più vicine all'Artico, la terra più settentrionale del mondo. Sui lati est e sud-est, le isole Svalbard, l'isola Jan Mayen e l'Islanda si fronteggiano attraverso lo stretto di Fram, il mare di Groenlandia e lo stretto di Danimarca. I lati ovest e sud-ovest sono vicini all'arcipelago artico in Canada e alla penisola del Labrador in Nord America. La piccola isola costiera di Hans è in contesa con il Canada. Più dell'80% dell'intera isola è ricoperta da lastre di ghiaccio e calotte glaciali. Ci sono molti enormi fiordi e in alcuni punti lo spessore del ghiaccio può raggiungere più di 3.000 m. Le aree residenziali sono limitate alle zone costiere. Attualmente, la calotta glaciale si sta sciogliendo più velocemente del previsto, il che dovrebbe avere un impatto significativo sull'ambiente e sull'economia.

Politica

Il parlamento unicamerale (conteggio) è composto da 31 membri ed è eletto con elezioni dirette dai residenti una volta ogni quattro anni. Tuttavia, lo scioglimento è consentito. I principali partiti politici includono il Partito Progressista, Atassut e Inuit Ataqatigi. Inoltre, due seggi sono assegnati al parlamento della Danimarca continentale (folketing) e i membri sono eletti separatamente dal parlamento della Groenlandia. Il sistema del gabinetto parlamentare è stato adottato e il governo è guidato dal primo ministro del governo autonomo eletto dal parlamento. È un membro del Consiglio nordico.

Rapporto con l'UE

Quando la Danimarca è entrata a far parte della Comunità Europea (CE), il predecessore dell'Unione Europea (UE), la Groenlandia ha aderito come parte di essa. Tuttavia, in seguito, il governo autonomo della Groenlandia ottenne un alto grado di autonomia e lasciò la CE nel 1985. Poiché i residenti della Groenlandia hanno la nazionalità e la cittadinanza della Danimarca, che è un membro dell'UE, la Groenlandia stessa non appartiene all'UE, ma ha automaticamente la cittadinanza dell'UE. Tuttavia, il diritto di voto nell'UE (il diritto di voto nel Parlamento europeo, ecc.) non può essere esercitato perché l'intera Groenlandia è al di fuori della circoscrizione.

Passaggio all'indipendenza

È geograficamente e culturalmente distante dal suo paese d'origine, la Danimarca, e ci sono crescenti richieste di indipendenza sullo sfondo dei piani di sviluppo delle risorse della Cina. Dopo un lungo periodo di dominio coloniale danese, l'Autorità Palestinese fu istituita nel maggio 1979 e ottenne un alto grado di autonomia. Nel novembre 2008 si è tenuto in Groenlandia un referendum per chiedere l'ampliamento dell'autonomia. A seguito dello scrutinio, è stato approvato con il 75,54% a favore e il 23,57% contro. L'affluenza è stata del 71,96%. "Spero che la completa indipendenza venga raggiunta in un futuro non troppo lontano", ha affermato il primo ministro Enoxen. Di conseguenza, la lingua ufficiale è stata specificata come groenlandese e autorità come polizia, magistratura e guardia costiera sono state trasferite dal governo centrale al governo autonomo. Inoltre, risorse sotterranee che in precedenza erano divise in due parti dal paese d'origine.