Il diario di Anne

Article

May 21, 2022

"Il diario di Anna Frank" (Anne's Nikki, olandese: Het Achterhuis) è un'opera letteraria di Anne Frank, una ragazza ebrea-tedesca.

Panoramica

È ambientato ad Amsterdam, nei Paesi Bassi, sotto l'occupazione tedesca durante la seconda guerra mondiale. Una copia dal vivo delle vite di otto ebrei in agguato in un nascondiglio sensibile alla tosse e ai suoni per evitare l'Olocausto della caccia agli ebrei da parte del Partito nazionalsocialista tedesco dei lavoratori. La scrittura è durata circa due anni prima di essere catturata dalla Gestapo nella Germania nazista da uno sniffer (che è ancora sconosciuto). Registrato dal 12 giugno 1942 al 1 agosto 1944. Pubblicato grazie agli sforzi del padre sopravvissuto, Otto Frank, dopo la sua morte, è diventato un bestseller mondiale.

Caratteri

I personaggi principali sono sette conviventi che si nascondevano con Anne in un nascondiglio al 263 di Princenfrahat, ad Amsterdam. Anna Frank Nel diario, dopo "Anne Aulis", dà il suo nome "Anne Robin". Dopo il suo arresto, sarebbe stato ucciso dal tifo nel campo di concentramento di Bergen-Belsen. Otto Frank Il padre di Anne e Margot. Dopo essere stato arrestato, fu l'unico sopravvissuto fino alla fine della guerra e pubblicò il diario di sua figlia Anne. Edith Frank La madre di Anne e Margot. La moglie di Otto. Si può vedere dal diario che spesso si scontrò con Anne. Morì nel campo di concentramento di Auschwitz dopo il suo arresto. Margot Frank La sorella di Anna. Dal diario, possiamo vedere che ha sentimenti contrastanti sulla relazione tra Peter e Anne. Dopo essere stato arrestato, morì nel campo di concentramento di Bergen-Belsen. Peter van pels Un ragazzo che ha una relazione romantica con Anne. "Alfred van Pels" nel diario. Dopo essere stato arrestato, morì nel campo di concentramento di Mauthausen. Hermann van Pels il padre di Pietro. "Hans van Pels" nel diario. Dal diario, si può vedere che c'era molto attrito con la famiglia Frank. Morì nel campo di Auschwitz dopo il suo arresto. Auguste van Pels La moglie di Hermann, la madre di Peter. "Petronella van Pels" nel diario. Come Hermann, si può vedere dal diario che c'era attrito con la famiglia Frank, ma spesso descrive una personalità comica. Morì dopo il suo arresto, ma non si sa in quale campo fu mandato. Fritz Pfeffer dentista. "Albert Dussel" nel diario. C'era un'amante, ma poiché l'amante non è ebrea, si unisce al nascondiglio da solo. Ha un brutto rapporto con Anne ed è spesso maltrattato nel suo diario. Dopo essere stato arrestato, morì nel campo di concentramento di Neuengamme.

Istituzione del diario

Dalle ore 10.00 alle ore 10.30 del 4 agosto 1944, gli otto ebrei in agguato nel nascondiglio furono spediti dal personale della polizia di sicurezza (SD) di stanza ad Amsterdam dopo essere stati avvisati da qualcuno (SD) funzionario (SD). di Karl Josef Zilberbauer, sergente della guardia e diversi nazisti olandesi. Sono stati catturati anche Victor Kugler e Johannes Kleiman, che li nascondevano. Tuttavia, le donne Miep Gies e Bep Voskuijle sono sfuggite all'arresto. Degli otto ebrei arrestati, solo Otto Frank riuscì a raggiungere il dopoguerra. Altri sette ebrei, tra cui Anne, furono costretti a trasferirsi nelle rispettive destinazioni.