Sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2

Article

June 28, 2022

La sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 o SARS-CoV-2 (inglese: sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2) è un membro del coronavirus che causa l'infezione respiratoria COVID-19. Questo virus è stato identificato per la prima volta nella città di Wuhan, in Cina, e ha causato l'epidemia di COVID-19. Il virus è anche conosciuto come il coronavirus di Wuhan e il virus della polmonite del mercato ittico di Wuhan.Il genoma di questo virus è stato sequenziato. Il confronto delle sequenze genetiche tra questo virus e altri campioni virali ha mostrato una somiglianza del 79,5% con SARS-CoV e del 96% con i coronavirus dei pipistrelli. Alcune teorie concludono che questo virus abbia avuto origine nei pipistrelli.

Denominazione

Durante l'epidemia in corso, il virus viene spesso indicato genericamente come "coronavirus", "nuovo coronavirus" e "coronavirus di Wuhan", mentre l'OMS ha raccomandato la denominazione provvisoria "2019-nCoV" tra le preoccupazioni che l'assenza di un nome ufficiale potrebbe portare all'uso di altri nomi. un nome informale avverso, secondo le linee guida dell'OMS 2015, il gruppo di studio sul coronavirus dell'International Committee on Taxonomy of Viruses (ICTV) ha chiamato questo virus sindrome respiratoria acuta grave coronavirus 2 (SARS-CoV-2) che è un ceppo della specie SARS-CoV. La malattia causata da questo virus è stata denominata "malattia da coronavirus 2019" (Covid-19) dall'OMS.

Malattie

Epidemiologia

La malattia causata dall'infezione da SARS-CoV-2 nell'uomo si è verificata per la prima volta alla fine di dicembre 2019. L'approccio dell'orologio molecolare suggerisce un tempo di infezione simile o leggermente precedente. L'epidemia è stata rilevata per la prima volta nella città di Wuhan, nella provincia di Hubei, in Cina, a metà dicembre 2019. Il virus si è poi diffuso in Thailandia (Bangkok); Giappone (Tokyo); Corea del Sud (Seoul); altre province della Cina continentale; Hong Kong; Taiwan (Taoyuan); e poi al mondo internazionale. Il bilancio delle vittime è stato di 1.669 persone, principalmente a Wuhan e dintorni, con 69.268 casi al 15 febbraio 2020. Il 30 gennaio 2020, l'epidemia dovuta a SARS-CoV-2 è stata dichiarata un'emergenza sanitaria globale dall'Organizzazione mondiale della sanità. (CHI). L'OMS ha coniato il termine provvisorio "malattia respiratoria acuta 2019-nCoV" per descrivere la malattia causata dal virus.

Contagio

La trasmissione da uomo a uomo è stata confermata nel Guangdong, in Cina. Alcuni rapporti affermano che il virus è infettivo anche durante il periodo di incubazione.Gli scienziati hanno studiato il numero di riproduzione di base (R0) di questo virus. In epidemiologia, questa cifra rappresenta il numero di nuove infezioni causate da ciascuna persona infetta. Uno studio afferma che ogni persona infetta diffonde il virus tra 3 e 5 persone. Altri studi stimano un R0 compreso tra 1,4 e 3,8. Inoltre, questo virus è noto per essere in grado di trasmettere in una catena di infezione fino a quattro persone.

Trattamento

Attualmente non esiste un trattamento specifico per SARS-CoV-2, quindi il trattamento si concentra sulla riduzione dei sintomi. I Centri cinesi per il controllo e la prevenzione delle malattie (China CDC) stanno testando le procedure di trattamento della polmonite esistenti per l'uso nella polmonite da coronavirus È in fase di studio l'uso di farmaci antivirali esistenti, inclusi inibitori della proteasi come indinavir, saquinavir, remdesivir, lopinavir/ritonavir e interferone beta. Anche l'efficacia degli anticorpi monoclonali identificati è in fase di studio.Il 2 febbraio 2020, la Thailandia ha riportato un trattamento di successo per un paziente. Dott. Kriengsak Attipornwanich del Rajavithi Hospital di Bangkok ha dichiarato durante una conferenza stampa del Ministero della Salute thailandese che una donna cinese di 71 anni di Wuhan è risultata negativa al coronavirus 48 ore dopo che i medici hanno somministrato i farmaci anti-HIV lopinavir e ritonavi in ​​combinazione con il farmaco antinfluenzale oseltamivir.

Virologia

Serbatoio

Il 22 gennaio 2020, Journal of Medical Viro