La guerra del Pacifico

Article

February 3, 2023

La Guerra del Pacifico o Guerra dell'Asia del Pacifico, o conosciuta in Giappone come la Grande Guerra dell'Asia Orientale (大東亜戦争, Dai Tō-A Sensō)) fu una guerra combattuta nell'Oceano Pacifico, nelle sue isole e in Asia. Questo conflitto ebbe luogo tra il 1937 e il 1945. Ma eventi più importanti si verificarono dopo il 7 dicembre 1941, quando il Giappone attaccò Pearl Harbor, gli Stati Uniti e le colonie alleate in Asia e nel Pacifico, cosa che portò gli Stati Uniti a impegnarsi nella seconda guerra mondiale al fianco degli Alleati. . La seconda guerra sino-giapponese tra l'Impero del Giappone e la Repubblica di Cina era in corso dal 7 luglio 1937, con ostilità dal 19 settembre 1931, quando il Giappone lanciò l'invasione della Manciuria. Tuttavia, è più ampiamente accettato che la stessa guerra del Pacifico iniziò il 7-8 dicembre 1941, quando il Giappone invase la Thailandia e attaccò le colonie britanniche di Malesia, Singapore e Hong Kong, nonché un attacco a sorpresa giapponese contro l'esercito degli Stati Uniti e la base navale di Pearl Harbor, Wake Island, Guam e Filippine. Protegge la "Guerra del Pacifico": protezione parziale integrata per tutti gli AP. ([ModificaSolo per utenti registrati automaticamente] (per sempre)) La guerra del Pacifico vide le forze alleate combinate contrapposte al Giappone, quest'ultimo aiutato dalla Thailandia e, in misura minore, da altre potenze dell'Asse come Germania e Italia. Le battaglie consistevano in alcune delle più grandi battaglie navali della storia e combattimenti estremamente feroci e crimini di guerra in tutta l'Asia e nelle isole del Pacifico, con conseguente enorme perdita di vite umane. La guerra continuò a culminare con incursioni aeree sul Giappone e bombardamenti atomici di Hiroshima e Nagasaki, accompagnati dalla Dichiarazione di guerra dell'Unione Sovietica al Giappone, l'invasione della Manciuria e di altri territori il 9 agosto 1945, facendo sì che il Giappone annunciasse la sua intenzione arrendersi il 15 agosto 1945. La cerimonia ufficiale di resa giapponese ebbe luogo a bordo della corazzata USS Missouri nella baia di Tokyo il 2 settembre 1945. Dopo la guerra, il Giappone perse tutti i precedenti diritti e diritti di proprietà in Asia e nel Pacifico e la sua sovranità era limitato alle quattro isole principali e ad altre isole minori come stabilito dagli Alleati.

Conseguenze della Guerra del Pacifico

Le seguenti sono alcune delle conseguenze della guerra dell'Asia del Pacifico avvenuta tra il 1937 e il 1945: La sconfitta del Giappone gli fece perdere le sue colonie come Manciuria, Corea, Sud-est asiatico e l'area del mandato nelle isole del Pacifico che gli fu data alla fine della seconda guerra mondiale. Diversi paesi precedentemente colonizzati da paesi europei sono riusciti a ottenere l'indipendenza come l'Indonesia. L'imperatore del Giappone perse il suo status di dio. Gli Stati Uniti come vincitori della guerra nel Pacifico non volevano processare Hirohito, l'imperatore del Giappone a quel tempo. Gli Stati Uniti hanno bisogno di un'area cuscinetto per resistere al flusso dell'influenza del comunismo perché la Russia ha già raggiunto la regione orientale dell'Asia. Al Giappone non è consentito avere un esercito, ad eccezione delle forze di autodifesa.

Spiegazione

Nota a piè di pagina

Riferimento

Lettura avanzata

Collegamenti esterni

"The Pacific War Online Encyclopedia" compilata da Kent G. Budge, 4000 brevi articoli Filmato della guerra del Pacifico Archiviato il 06-11-2011 in Internet Archive. Storia animata della guerra del Pacifico Archiviata il 27-02-2013 in Internet Archive. The Pacific War Series - su The War Times Journal Morinoske: testimonianze di piloti giapponesi – e altro ancora Pagina della Marina Imperiale Giapponese "La guerra del Giappone a colori" su YouTube