Pandemia Covid-19

Article

June 28, 2022

La pandemia di Covid-19 è un evento che diffonde la Corona Virus Disease 2019 (inglese: Coronavirus disease 2019, abbreviato in Covid-19) in tutto il mondo in tutti i paesi. Questa malattia è causata da un nuovo tipo di coronavirus chiamato SARS-CoV-2. L'epidemia di Covid-19 è stata rilevata per la prima volta nella città di Wuhan, Hubei, in Cina, il 31 dicembre 2019 ed è stata dichiarata pandemia dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) l'11 marzo 2020. Al 14 novembre 2020, più di 53.281.350 sono stati confermati casi segnalati in più di 219 paesi e territori in tutto il mondo, provocando la morte di oltre 1.301.021 persone e la guarigione di oltre 34.394.214. Si pensa che il virus SARS-CoV-2 si diffonda tra le persone principalmente attraverso le goccioline respiratorie prodotte durante la tosse. Queste scintille possono anche essere generate da starnuti e respirazione normale. Inoltre, il virus può essere diffuso toccando una superficie contaminata e quindi toccando il viso di qualcuno. Il Covid-19 è più contagioso quando le persone che lo hanno hanno sintomi, anche se è possibile diffonderlo prima che compaiano i sintomi. Il periodo di tempo tra l'esposizione al virus e la comparsa dei sintomi è di solito di circa cinque giorni, ma può variare da due a quattordici giorni. I sintomi più comuni includono febbre, tosse e mancanza di respiro. Le complicanze possono includere polmonite e gravi malattie respiratorie acute. Non esiste un vaccino specifico o un trattamento antivirale per questa malattia. Il trattamento primario somministrato è una terapia sintomatica e di supporto. Le misure preventive raccomandate includono lavarsi le mani, coprirsi la bocca quando si tossisce, tenersi a distanza dalle altre persone, nonché il monitoraggio e l'autoisolamento per le persone che sospettano di essere infette, ritardi e cancellazioni di eventi e chiusure di strutture. Questi sforzi includono la quarantena di Hubei, le quarantene nazionali in Italia e altrove in Europa, nonché l'imposizione del coprifuoco in Cina e Corea del Sud, varie chiusure o restrizioni alle frontiere nazionali per i passeggeri in arrivo, screening negli aeroporti e nelle stazioni ferroviarie e informazioni di viaggio su aree a trasmissione locale. Scuole e università hanno chiuso a livello nazionale o locale in più di 124 paesi e colpiscono oltre 1,2 miliardi di studenti. La disinformazione e le teorie del complotto sul virus si sono diffuse online e si sono verificati episodi di xenofobia e razzismo contro cinesi e altri popoli dell'Asia orientale o del sud-est asiatico.

Epidemiologia

Il primo caso sospetto è stato segnalato il 31 dicembre 2019. I sintomi iniziali hanno iniziato a comparire tre settimane prima, l'8 dicembre 2019. Il mercato è stato chiuso il 1 gennaio 2020 e le persone che manifestavano sintomi simili sono state messe in quarantena. Sono circa 700 le persone che sono entrate in contatto con sospetti malati, di cui +400 operatori ospedalieri, in quarantena. Come lo sviluppo di test PCR specializzati per rilevare le infezioni, 41 persone a Wuhan sono risultate affette dal coronavirus SARS-CoV-2, due dei quali erano marito e moglie, uno dei quali non era mai stato al mercato, e tre erano membri di una famiglia che lavorava in una pescheria. . Il bilancio delle vittime ha iniziato a diminuire il 9 gennaio e il 16 gennaio 2020. I casi confermati al di fuori della Cina continentale includono 3 donne e 1 uomo in Thailandia, due uomini a Hong Kong, due uomini in Vietnam, un uomo in Giappone, una donna in Corea del Sud , un uomo a Singapore, una donna a Taiwan e un uomo negli Stati Uniti. Queste cifre sono supportate da esperti come Michael Osterholm.Il 17 gennaio un gruppo dell'Imperial College di Londra in Inghilterra ha pubblicato una stima che c'erano 1.723