Molenvliet

Article

August 16, 2022

Molenvliet è un canale e il nome dell'area intorno al canale a Batavia, nelle Indie orientali olandesi, che in seguito divenne parte di Jakarta, in Indonesia. Dopo l'inizio degli anni '60, questa zona divenne nota come Jalan Gajah Mada e Jalan Hayam Wuruk. Costruito sotto la guida di un capitano cinese di nome Phoa Beng Gan nel XVII secolo per prosciugare le paludi a sud di Batavia, il canale Molenvliet fu poi alimentato dalle scuole Ciliwung e Kali Krukut. Questa zona collega Oud Batavia (Città Vecchia) e Weltevreden (Campo Banteng e Monas) e diventa una zona commerciale e residenziale d'élite.

Cronologia dello sviluppo

Batavia nel XVII secolo era una pianura circondata da paludi che spesso straripavano durante la stagione delle piogge e diventavano un focolaio di malattie come la malaria. Il popolo cinese a quel tempo guidato dal loro capitano, Phoa Beng Gan, ha lavorato insieme per costruire un canale per portare l'acqua da lì al mare.Secondo il nome del creatore, questo canale è stato chiamato Bingamvaart che è stato poi rinominato in 1661 a Molenvliet. Il nome molenvliet deriva dalle parole molen che significa "ruota" e vliet che significa "flusso". Sul lato destro del canale ci sono molti zuccherifici, produzione di vino e fabbriche di polvere da sparo dotate di ruote idrauliche. Pertanto, questa zona è chiamata Molenvliet o "Windmill Stream".

Utilizzo

Oltre a prevenire le inondazioni, il canale Molenvliet è stato realizzato per essere un mezzo di trasporto di legno, mattoni e altri materiali per la costruzione di lussuose case olandesi. Inoltre, questo canale viene utilizzato anche per il trasporto di beni di prima necessità come merci, prodotti agricoli e anche piantagioni. Nel 1661, il VOC ha sollevato la corrente d'acqua Molenvliet per guidare l'attività di macinazione. La regolazione dello scarico dell'acqua in questo canale è assistita dal canale Gunung Sahari. La larghezza del canale è di circa 15 metri con un progetto iniziale di 25 metri con una diga di 3 m × 2 m Fino agli anni '50, l'acqua che scorreva lungo il canale Molenvliet era ancora limpida quindi veniva utilizzata per lavare i panni, fare il bagno, e defecare. Questa zona era un tempo conosciuta come il palcoscenico delle bellezze balneari perché tra i residenti che fanno il bagno c'è chi non indossa abiti. In questa zona si tengono spesso anche vari spettacoli come feste in barca (peh cun) di notte accompagnate da tanjidor e danze cokek.

Edifici lungo Molenvliet

Nel XVIII secolo, molti funzionari e nobili olandesi costruirono case fuori città (buitenverblijven) nell'area di Molenvliet. Uno di loro era Reinier de Klerk, governatore generale della VOC nel 1777-1790 che costruì una villa o casa di 27.000 metri quadrati nel 1760. Nel 1925 l'edificio divenne l'Edificio degli Archivi Nazionali e ne rimasero solo 9.000 metri quadrati. Vicino al National Archives Building, c'è una stradina chiamata Jalan Kesejahteraan. In precedenza, questa strada era chiamata Gang Madat perché la zona era un centro per il commercio di oppio e un'area di prostituzione.Altri edifici storici costruiti lungo questa zona erano la prima fabbrica di gas a Batavia, che si trova a Gang Ketapang, Harmonie Building, Ernst Hotel e Hotel des Indes. L'hotel Ernst situato alla fine di Jalan Hayam Wuruk (Molenvliet Oost) è un edificio appartenente al Governatore Generale della VOC nel 1761-1775 chiamato PA van de Parra. Nel 1890, l'hotel cambiò nome in Hotel Wisse fino a quando non fu demolito nel 1920. Alcuni edifici importanti che non sono più rimasti sono anche il negozio di abbigliamento maschile "Bazar" su Jalan Gajah Mada, Marine Hotel alla fine di Molenvliet West, Toko Van Arken & Co. ., e il centro commerciale Eigen Hulp. Il negozio Van Arcken & Co, che vende oro, argento e gemme di lusso, è stato aperto per la prima volta vicino all'edificio Harmoni nel 1861. C'è anche una filiale di Factorij o NHM (olandese: Nederlandsche Handel-Maatsc