Indonesia

Article

June 28, 2022

Indonesia, noto anche come Stato Unitario della Repubblica di Indonesia (NKRI, pronuncia indonesiana: [nəˈɡara kəsaˈt̪ua̯n reˈpublɪk in.ˈdo.nɛ.sja]); o semplicemente la Repubblica di Indonesia (RI) è un paese del sud-est asiatico che è attraversato dall'equatore e si trova tra la terraferma dei continenti asiatico e australiano, nonché tra l'Oceano Pacifico e l'Oceano Indiano. L'Indonesia è il più grande paese arcipelagico del mondo composto da 17.504 isole. Il nome alternativo comunemente usato è Nusantara. Con una popolazione di 270.203.917 nel 2020, l'Indonesia è il quarto paese più popoloso al mondo e il paese musulmano più popoloso del mondo, con oltre 230 milioni di aderenti. Rappresentanti del popolo, Consiglio dei rappresentanti regionali e Presidente eletti direttamente. La capitale dell'Indonesia è Giacarta. L'Indonesia confina con la Malesia sulle isole del Borneo e sull'isola di Sebatik, con la Papua Nuova Guinea sull'isola di Papua e con Timor Est sull'isola di Timor. Altri paesi vicini sono Singapore, Filippine, Australia e il territorio dell'Unione delle isole Andamane e Nicobare in India. La storia dell'Indonesia è fortemente influenzata da altre nazioni. L'arcipelago indonesiano è stato un'importante area commerciale sin dal VII secolo, vale a dire dall'istituzione del regno di Srivijaya, un impero indù-buddista con sede a Palembang. Il regno di Srivijaya stabilì relazioni religiose e commerciali con la Cina e l'India, oltre che con gli arabi. I regni indù e/o buddisti iniziarono a crescere dall'inizio del IV secolo al XIII secolo d.C., seguiti da commercianti e studiosi della penisola arabica che portarono l'Islam dall'VIII al XVI secolo, nonché l'arrivo della nazione musulmana L'Europa alla fine del XV secolo si combatté per monopolizzare il commercio delle spezie delle Molucche durante l'era dell'esplorazione oceanica. Dopo essere stata sotto il dominio coloniale olandese per quasi 3 secoli, l'Indonesia, allora conosciuta come Indie orientali olandesi, dichiarò la sua indipendenza alla fine della seconda guerra mondiale, precisamente il 17 agosto 1945. Inoltre, l'Indonesia affrontò varie sfide e gravi problemi, che vanno da frequenti disastri naturali, massiccia corruzione, conflitti sociali, movimenti separatisti, processi di democratizzazione e periodi di sviluppo, cambiamento e sviluppo socio-economico-politico e rapida modernizzazione. Da Sabang sulla punta di Aceh a Merauke nella terra di Papua, l'Indonesia è composta da vari gruppi etnici, lingue e religioni. Basato sulla famiglia nazionale (razza), l'Indonesia è costituita da popolazioni indigene indigene, vale a dire i mongoloidi meridionali/austronesiani e i melanesiani, dove i popoli austronesiani sono i più numerosi e abitano principalmente nell'Indonesia occidentale. Più specificamente, i giavanesi sono il gruppo etnico più numeroso con una popolazione che raggiunge il 42% dell'intera popolazione dell'Indonesia. Il motto nazionale dell'Indonesia, "Bhinneka Tunggal Ika" ("Diverso ma sempre uno"), indica la diversità socio-culturale che forma una singola unità/paese. Oltre ad avere una popolazione densa e una vasta area, l'Indonesia ha un'area naturale che supporta il secondo più grande livello di biodiversità al mondo. L'Indonesia è un membro delle Nazioni Unite e l'unico membro che abbia mai lasciato le Nazioni Unite, vale a dire il 7 gennaio 1965, e si è riunito il 28 settembre 1966. L'Indonesia è ancora dichiarata come il 60esimo membro, la stessa appartenenza da quando l'Indonesia si è unita il 28 settembre 1950. Oltre alle Nazioni Unite, l'Indonesia è anche un paese membro di ASEAN, KAA, APEC, OIC, G-20 e presto diventerà membro dell'OCSE.

Etimologia

La parola "Indonesia" deriva dalle antiche parole greche Indus che si riferisce al fiume Indo in India e nesos che significa "isola". Quindi, la parola Indonesia significa il territorio dell'"arcipelago indiano", ovvero l'arcipelago che si trova nel territorio delle Indie; questo si riferisce a pe