Giornata della vittoria

Article

June 28, 2022

Victory Day è il nome comune di molte festività diverse in diversi paesi per commemorare le vittorie in importanti battaglie o guerre nella storia di quel paese.

Cambogia

Questa festa nazionale si tiene ogni 7 gennaio per commemorare la fine del regime dei Khmer rossi nel 1979.

Vietnamita

Il 30 aprile è una festa annuale in Vietnam per commemorare la caduta di Saigon nel 1975 alla fine della guerra del Vietnam. È comunemente noto come y Day (Ngày Chiến thắng), Giorno della Riunificazione (Ngày Thống nhất) o Giorno della Liberazione (Ngày Giải phóng). In Vietnam, il 7 maggio 1954 segnò la vittoria del Vietnam sulle truppe francesi nella battaglia di Dien Bien Phu. Questa vittoria pose fine a 80 anni di colonialismo francese e all'inizio dell'indipendenza del Vietnam.

Europa

Il Giorno della Vittoria segnò la fine della seconda guerra mondiale in Europa, in particolare la capitolazione delle forze naziste agli Alleati (Gran Bretagna, Canada, Unione Sovietica, Francia, Stati Uniti e altre grandi nazioni alleate) l'8 maggio 1945. Le Isole del Canale non erano liberato dall'occupazione tedesca fino al 9 maggio (Jersey e Guernsey), 10 maggio (Sark) e 16 maggio (Alderney).

Unione Sovietica

In Russia, Kazakistan, Ucraina, Bielorussia e altri paesi dell'ex Unione Sovietica, il 9 maggio si celebra la vittoria sulla Germania nazista. Diversi paesi dell'ex Unione Sovietica, in particolare la Russia, hanno continuato questa tradizione. La Serbia celebra il 9 maggio come festa nazionale. Sebbene non fosse un membro del Patto di Varsavia, la Serbia era alleata dell'Unione Sovietica come membro della Federazione jugoslava e fu occupata anche dalle truppe tedesche dal 1941 al 1944. In molte città la gente si riunisce nelle piazze con i soldati serbi per festeggiare con la guerra veterani.

Sri Lanka

Il Giorno della Vittoria segna la fine delle azioni separatiste della Tigre Tamil in Sri Lanka, in particolare dopo la capitolazione delle forze della Tigre Tamil con le forze armate dello Sri Lanka il 18 maggio 2009.

Estonia

Võidupüha o Giorno della Vittoria è un giorno festivo in Estonia, celebrato il 23 giugno di ogni anno dal 1934. La data commemora la vittoria nella battaglia di Võnnu del 1919 (vicino a Cēsis, Lettonia) tra le forze militari estoni (e la brigata della Lettonia settentrionale) e le loro truppe. alleati sulle truppe tedesche (Baltische Landeswehr) che tentarono di riaffermare il controllo tedesco-baltico sull'area. I combattimenti facevano parte della Guerra d'indipendenza estone del 1918-1920, in cui il principale nemico dell'Estonia appena indipendente era la Russia comunista. Oggi, Võidupüha segna anche il contributo di tutti gli estoni nella loro lotta per riconquistare e mantenere la propria indipendenza. Questa celebrazione si tiene ogni 23 giugno ed è seguita dalle celebrazioni del giorno di mezza estate il 24 giugno. Secondo la legge estone, la bandiera del paese non viene abbassata nelle notti tra questi giorni.

Corea del Nord

La Corea del Nord celebra il Giorno della Vittoria nella Guerra di Liberazione del Grande Patriarca perché si ritiene che abbia vinto la Guerra di Corea. Si celebra ogni 27 luglio.

Croazia

La Croazia celebra il 5 agosto la Giornata della Vittoria e del Ringraziamento per la Patria e la Giornata del Difensore della Croazia, commemorando la Guerra d'Indipendenza croata, in particolare la liberazione di Knin il 5 agosto 1995.

Turchia

Il giorno della vittoria (nome locale: Zafer Bayramı) il 30 agosto è una festa nazionale in Turchia per commemorare la vittoria nella battaglia di Dumlupınar, una delle battaglie finali e più decisive della guerra d'indipendenza turca nel 1922.

Mozambico

Il Giorno della Vittoria il 7 settembre è una festa nazionale in Mozambico per commemorare la firma dell'accordo per porre fine alla Guerra d'Indipendenza del Mozambico. Questo trattato è stato firmato tra Portogallo e Mozambico nel 1974, con l'indipendenza concessa nel 1975. In portoghese, lingua ufficiale del Mozambico,