1848

Article

February 3, 2023

Secoli: XVIII secolo - XIX secolo - XX secolo Decenni: 1790 - 1800 - 1810 - 1820 - 1830 - 1840 - 1850 - 1860 - 1870 - 1880 anni - 1890 Anni: 1843 - 1844 - 1845 - 1846 - 1847 - 1848 - 1849 - 1850 - 1851 - 1852 - 1853

Eventi

Gennaio

12 gennaio: scoppia una rivoluzione a Palermo, in Sicilia.

Febbraio

2 febbraio - Un trattato tra Stati Uniti e Messico ad Hadalgo, Guadalupe, pone fine alla guerra messicana in corso dal 1846. 20 febbraio - Viene pubblicato a Londra un pamphlet di Karl Marx e Friedrich Engels sul Manifesto comunista. 22 febbraio - In Francia scoppia la rivoluzione del febbraio 1848. 24 febbraio - Re Luigi I di Francia rinuncia al trono. 27 febbraio - Scoppia una rivoluzione nel Granducato di Baden.

marzo

13 marzo - A Vienna scoppia la rivoluzione. 15 marzo - A Pest scoppia la rivoluzione. 17 marzo - Re Ferdinando V nomina Lajos Batthyány Primo Ministro: formazione del primo governo ungherese responsabile. 18 marzo: i manifestanti erigono barricate a Berlino. I soldati del 47° reggimento austriaco (Kinsky) attaccano con una baionetta e una raffica di fuoco la massa veneziana che manifestava in piazza San Marco, provocando otto persone e ferendone nove. 22 marzo - Il tenente generale Zdiny Ferdinand, comandante militare della città di Venezia, abbandona la città, ritirando tutte le forze non italiane, lasciando dietro di sé le munizioni. (Fu portato davanti a un tribunale militare per cedere la sua posizione senza combattere. La condanna a morte fu commutata in dieci anni di reclusione dal sovrano, e fu rilasciato per grazia imperiale dopo aver scontato una pena di 18 mesi.) 23 marzo Ferdinando V nomina il barone Josip Jelačić, comandante del 1st Ban Border Regiment, come Ban croato. Il primo ministro Lajos Batthyány annuncia la lista del governo nel consiglio inferiore del parlamento.

Aprile

11 aprile - Re Ferdinando V firma le leggi di aprile. 20 aprile - Il primo ministro Lajos Batthyány nomina il maggiore generale Ferenc Ottinger presidente del Consiglio di difesa nazionale. (Il suo mandato è stato revocato il 15 maggio.)

maggio

7 maggio - Il sovrano assegna le sedi in Ungheria, Banato, Croazia e Slavonia-Seremia al governo Batthyány. 16 maggio - Viene pubblicato il proclama del colonnello Baró Baldacci, presidente del Consiglio di guerra - controfirmato da Lajos Batthyány - che annuncia l'inizio del reclutamento in Ungheria, citando il pericolo imminente. 19 maggio - Fine della guerra americano-messicana: il Messico ratifica il Trattato di Guadalupe Hidalgo. 20 maggio: inizia il reclutamento nel Regno d'Ungheria.

giugno

5 giugno - Si apre a Zagabria (Sabor) l'Assemblea provinciale croata. 10 giugno - Ferdinando V consacra l'Unione della Transilvania e sospende Jelačić dal suo incarico. 13 giugno: il maggiore generale Ferenc Ottinger viene nominato comandante dell'esercito transdanubiano e anche della linea della Drava. 23 giugno - Rivolta dei lavoratori in Francia (soppressa entro il 26 giugno).

luglio

1 luglio - Vengono lanciati i quotidiani Kossuth Hírlapja (editore: József Bajza) e Népelem (editore: László Madarász e József Madarász). 3 luglio - Than Mór realizza la prima bozza del francobollo ungherese. 4 luglio - Il Consiglio dei ministri raccomanda all'Assemblea nazionale di assistere il re nel porre fine alla guerra italiana se l'ordine viene ripristinato in Ungheria. 5 luglio - Palatino István convoca il primo parlamento nazionale a Pest