macchina

Article

August 15, 2022

Vedi anche: Elenco dei secoli, numeri romani Il X secolo (o X secolo) inizia il 1 gennaio 901 e termina il 31 dicembre 1000.

Eventi

Africa

IX-X secolo: mercanti arabi si stabiliscono sulla costa orientale dell'Africa (Manda e Kiloa). Manda, allora la più prospera delle città commerciali, esportava legno di mangrovie, ferro e avorio in cambio di ceramiche pregiate e altri lussi. X secolo: fondazione di Ife, capitale religiosa degli Yoruba e degli Edo, da parte del capo Oduduwa, alafin di Oyo, padre dei sette re che condivideranno il paese Yoruba dopo la sua morte. Il capo religioso (oni) che risiede a Ife incorona il sovrano ('alafin) che risiede a Oyo, la capitale politica. I regni Yoruba furono creati sotto l'impulso di emigranti dal nord, probabilmente dalla regione di Nok, già nel VI secolo (il Benin e la Nigeria sudoccidentale oggi). Le élite indigene, apparse già nell'VIII secolo nei centri di Ife e Igbo-Ukwu, controllano lo sfruttamento delle risorse forestali e commerciano con intermediari africani nel Sahel e nelle savane. L'aumento della domanda di prodotti prestigiosi da parte di queste élite porta alla specializzazione degli artigiani e allo sviluppo di nuove tecniche. Il metodo della fusione a cera persa, per bronzo e per rame, arriva dal nord con rame del Sahara. X-XII secolo: islamizzati da famiglie dell'Arabia meridionale nel IX e X secolo, i somali si sono diffusi verso sud nel loro habitat attuale a partire dal X secolo. Sono divisi in diverse tribù: gli Issa nella regione di Gibuti, i Dir (en) a nord di Harar in Etiopia, gli Ishak nell'ex Somaliland britannico, i Darod nell'Ogaden etiope, nel Kenya orientale e nel centro dell'attuale Somalia, Haouiya (in), Dighil e Rahanouen (in) tra il confine con il Kenya e Wadi Chébéli. 909-1171: Califfato fatimide in Ifriqiya, poi in Egitto dal 969. 916-917: il geografo arabo Al-Mas'ûdî visita l'Africa orientale per la seconda volta. Menziona la città di Sofala, descritta come la "terra d'oro", colonizzata dagli arabi a sud dello Zambesi due secoli prima e in lotta contro il Waq-Waq, stanziato alla foce del Limpopo. 945-946: attacco a Ḳambalû (Pemba) sulla costa Zanj da parte dei “Waq-Waq”. Fonti arabe si riferiscono alle regioni del sud-ovest dell'Oceano Indiano (Madagascar e la costa africana a sud di Sofala) come Waq-Waq come le isole del sud-est asiatico (l'odierna Indonesia). Intorno al 979-980: scomparsa del regno di Aksum. X-XII secolo: nuova immigrazione indonesiana in Madagascar.

America

900-1100: secondo periodo Pueblo in Nord America. Intorno al 900-1000: fine del periodo dell'orizzonte medio in Perù; gli imperi delle città-stato di Tiwanaku e Huari sono frammentati in un mosaico di piccoli stati. Intorno al 900-1470: La costa settentrionale del Perù è stata dominata per più di 1.600 chilometri dallo stato di Chimú, con capitale Chan Chan, che aveva una popolazione stimata di 40.000 al suo apice. I vari gruppi di edifici (ciudadelas) di Chan Chan sono circondati da muri di mattoni di fango alti 12 m e isolano i re di Chimú dal resto della città, che si estende per più di 20 km2. Quando il re muore, la sua ciudadela viene sigillata come un mausoleo funebre e il suo successore ne costruisce un'altra. 900-1540: periodo postclassico in Messico. Scomparsa delle civiltà della Mesoamerica, forse sotto i colpi di cacciatori nomadi del nord. I centri Maya di Palenque, Tikal e Copán vengono abbandonati. Alcuni Maya poi emigrarono nello Yucatán meridionale. Le città del nord, Uxmal, Kabah, Sayil, Labná e il grande centro di Chichén Itzá iniziano a prosperare (900-1200). Influenze forti