21 ° secolo

Article

August 10, 2022

Il 21° secolo, o anche scritto 21° secolo, è iniziato ufficialmente il 1 gennaio 2001 e terminerà il 31 dicembre 2100. Si estende tra i giorni giuliani 2.451.910.5 e 2.488.434.5.

Calendario

Tabella dei tipi di anno

Eventi

Mondo

Gli attentati dell'11 settembre 2001 alle torri gemelle del World Trade Center (WTC) a Manhattan (New York) e al Pentagono, sede del Dipartimento della Difesa, a Washington DC, hanno provocato 2.976 morti e circa 6.000 feriti. La guerra in Afghanistan fa parte della "guerra al terrore" dichiarata dall'amministrazione Bush in seguito agli attentati dell'11 settembre 2001. Il Summit della Terra di Johannesburg nel 2002 ha riunito più di 100 capi di stato e circa 60.000 persone e mirava a fare il punto sul precedente Summit della Terra tenutosi a Rio de Janeiro nel 1992. La guerra in Iraq è iniziata il 20 marzo 2003 con l'invasione dell'Iraq (conosciuta come “Operazione Iraqi Freedom”) da parte della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro il partito Baath di Saddam Hussein. L'invasione portò alla rapida sconfitta dell'esercito iracheno, alla cattura e all'esecuzione per impiccagione di Saddam Hussein e alla costituzione di un nuovo governo. Il 26 dicembre 2004 un terremoto di magnitudo 9.1 si è scatenato nell'Oceano Indiano e ha provocato uno tsunami, che ha mietuto più di 250.000 vittime in tutto l'Oceano Indiano, ed in particolare nel sud-est asiatico e in India. La crisi dei mutui subprime, innescata nel 2006 da un crollo dei mutui subprime negli Stati Uniti e poi trasformata in una crisi finanziaria globale dall'estate del 2007. Il 24 febbraio 2008, Raúl Castro succedette al fratello Fidel alla guida di Cuba. Le Olimpiadi estive del 2008 sono un'occasione per riportare sulla scena internazionale la questione dei diritti umani in Tibet, davanti a numerose proteste e minacce di boicottaggio. Nel 2009, il mondo è entrato in un periodo di recessione. La maggior parte dei paesi occidentali si impegna in una politica di stimolo e salvataggio delle proprie banche, ma queste ultime finiscono per approfittare della ripresa del commercio mondiale. Il 4 novembre 2008, Barack Obama è diventato il primo afroamericano a diventare presidente degli Stati Uniti. Negli Stati Uniti, in Giappone e in Europa, gli stati sono paralizzati da una crisi del debito, esplosa durante il salvataggio delle banche. Il 12 gennaio 2010, ad Haiti, un terremoto di magnitudo 7 ha colpito l'isola, seguito da un secondo terremoto il 20 gennaio che ha provocato tra le 250.000 e le 300.000 vittime. L'11 marzo 2011, un terremoto di magnitudo 8,9 ha colpito il Giappone, uccidendo 20.000 persone. Lo tsunami causato dal terremoto innesca un grave incidente nucleare nella centrale nucleare di Fukushima Daiichi. Nel 2010-2011, le rivolte nel mondo arabo hanno causato migliaia di morti e feriti. Negli Stati Uniti, in Russia e in Europa, importanti manifestazioni: gli Indigné scendono in piazza in Europa, il movimento Occupy Wall Street lancia un'ondata di proteste negli Stati Uniti, e importanti mobilitazioni cittadine si contendono il ballottaggio delle elezioni legislative russe da 2011. La guerra civile siriana uccide più di 126.000 persone. Il 2 maggio 2011, Osama bin Laden, terrorista di origine saudita ricercato per la sua partecipazione agli attentati dell'11 settembre 2001, è stato ucciso a colpi di arma da fuoco nella sua residenza ad Abbottabad (Pakistan) durante un'operazione condotta dalle forze speciali americane. Il 9 luglio 2011, il Sud Sudan ha ottenuto l'indipendenza. Il 17 dicembre 2011, il dittatore nordcoreano Kim Jong-il è morto per arresto cardiaco. Gli succede il figlio più giovane Kim Jong-un, scelto per il suo radicalismo e nazionalismo. In Russia, Vladimir Poutine riprende il potere dopo le contestate elezioni presidenziali del 7 marzo 2012. Il 4 novembre Barack Obama viene rieletto presidente degli Stati Uniti. Nel 2012 il robot Cur