Vaticano

Article

June 27, 2022

Il Vaticano, in forma lunga Stato della Città del Vaticano (in italiano Stato della Città del Vaticano, [ˈstaːto della tʃitˈta del vatiˈkaːno]; in latino Status Civitatis Vaticanæ), è uno Stato europeo. È il sostegno territoriale della Santa Sede racchiuso nella città e capitale italiana di Roma. Nel 2019 contava ufficialmente 825 abitanti su una superficie totale di 0,439 km2, rendendolo lo stato più piccolo del mondo nonché il meno popolato. Il Vaticano è composto da due entità giuridiche distinte: la Santa Sede, entità spirituale, e lo Stato della Città del Vaticano, entità temporale. Il legame tra queste due entità è il Papa, capo dello spirituale e del temporale, con potere assoluto (esecutivo, legislativo e giudiziario). Il colle Vaticano è già menzionato sotto la Repubblica Romana. Oggi il Vaticano è la rappresentanza temporale della Santa Sede e di tutte le istituzioni della Chiesa Cattolica Romana: lo Stato della Città del Vaticano è stato creato l'11 febbraio 1929 in base agli accordi del Laterano, firmati dall'Italia rappresentata da Mussolini e dalla Santa Sede rappresentata dal Card. Gasparri. Il Vaticano, importante sito archeologico del mondo romano, situato sul colle omonimo, è sede del papato e del mondo cattolico. Secondo la storiografia cattolica, risale allo stesso San Pietro, come primo vescovo di Roma ed è stato il centro ufficiale di tutta la cristianità dall'imperatore Costantino (IV secolo), ma questo punto di vista non è necessariamente condiviso da tutti gli storici e da tutte le confessioni cristiane. Lo Stato Vaticano è una monarchia assoluta, di diritto divino ed elettivo, guidata dal Romano Pontefice e Vescovo di Roma, vale a dire attualmente Papa Francesco, eletto il 13 marzo 2013, a seguito della rinuncia di Benedetto XVI, il 28 febbraio del stesso anno. Il Papa vi esercita sovranamente il triplice potere esecutivo, legislativo e giudiziario.

Etimologia

Secondo antichi etimologi come Festus Grammaticus (citato da Paul Deacon), questo nome di Vaticanus deriverebbe dalla parola Vaticinium, o più esattamente Vātēs o Vātis che significa “indovino” o “veggente”, perché molti indovini avrebbero risieduto su questo lato del Tevere, perché sappiamo in particolare che sotto Tiberio, l'arte della divinazione era vietata nella stessa Roma (era un reato punibile con la confisca dei beni e la retrocessione). Essendo questa etimologia incerta, altri parlano di una città etrusca di nome Vaticum, che un tempo sarebbe esistita lì o del dio Vaticanus che presiedette alle prime parole dei bambini e il cui tempio fu costruito sull'antico sito di Vaticanum, il colle Vaticano. Questa collina fu infatti dimora dei Vates molto prima dell'epoca precristiana di Roma.

Storia

L'attuale Città del Vaticano è generalmente considerata come il resto dell'ex Stato Pontificio, sebbene l'esistenza di fatto di questi cessò nel 1870 mentre quella di diritto vaticano iniziò nel 1929. L'antica origine di questo territorio dello Stato Pontificio è un cumulo di donazioni di terre ricevute dai papi successivi, dall'epoca costantiniana a quella del Regno Longobardo (con ad esempio la donazione di Sutri). Il Papa si trovò così a capo di un importante patrimonio fondiario noto come patrimonio di San Pietro, inizialmente sotto la sovranità romana in Oriente, ma che la storiografia cattolica ha a lungo chiamato "donazione di Costantino", nel contempo giustificando così il potere temporale del papa. Infatti la "donazione di Costantino" è un mito secondo il quale l'imperatore Costantino I avrebbe dato a papa Silvestro il primato sulle Chiese d'Oriente e l'imperium (potere imperiale) sull'Occidente: il carattere apocrifo di questo documento un