Unione europea

Article

June 25, 2022

L'Unione Europea (UE) è un'unione politico-economica sui generis di ventisette Stati europei che delegano o trasferiscono per trattato l'esercizio di determinati poteri ad organi comunitari. Copre un'area di 4,2 milioni di chilometri quadrati, è popolata da più di 446 milioni di persone ed è la seconda economia mondiale in termini di PIL nominale dietro agli Stati Uniti e davanti alla Cina. . L'Unione Europea è disciplinata dal Trattato di Maastricht (TUE) e dal Trattato di Roma (TFUE), nella loro versione attuale, dal 1° dicembre 2009 e dall'entrata in vigore del Trattato di Lisbona. La sua struttura istituzionale è in parte sovranazionale e in parte intergovernativa: il Parlamento europeo è eletto a suffragio universale diretto, mentre il Consiglio europeo e il Consiglio dell'Unione europea (informalmente il “Consiglio dei ministri”) sono costituiti dai rappresentanti degli Stati membri. . Il Presidente della Commissione Europea è eletto dal Parlamento su proposta del Consiglio Europeo. La Corte di giustizia dell'Unione europea è responsabile di garantire l'applicazione del diritto dell'Unione europea. La dichiarazione del 9 maggio 1950 di Robert Schuman, allora ministro degli esteri francese, è considerata il testo fondante della costruzione europea. Sotto la guida di personaggi politici conosciuti come i "padri dell'Europa", come Konrad Adenauer, Jean Monnet e Alcide De Gasperi, sei stati hanno creato nel 1951 la Comunità Europea del Carbone e dell'Acciaio. Dopo il fallimento di una Comunità Europea di Difesa nel 1954, una Comunità Economica Europea (CEE) è stata istituita nel 1957 dal Trattato di Roma. La cooperazione economica è stata approfondita dall'Atto unico europeo nel 1986. Nel 1992, il Trattato di Maastricht ha preso il posto dell'Atto unico e ha istituito un'unione politica che ha preso il nome di Unione europea e che prevedeva la creazione di un'unione economica e monetaria con un moneta unica: l'euro (€). Istituita nel 1999, la zona euro conta diciannove stati nel 2017. Nuove riforme istituzionali sono state introdotte nel 1997 e nel 2001. A seguito del fallimento di un progetto di costituzione europea dopo il rifiuto referendario dei popoli francese e olandese, le istituzioni sono state nuovamente riformate nel 2009 dal Trattato di Lisbona per recepire le misure previste dal presente progetto di costituzione. Dalla formazione della CEE, il numero degli Stati membri è passato da 6 a 27. I membri fondatori della Comunità economica europea, nel 1957, sono Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo e Paesi Bassi. Nel 1973 si unirono a loro tre membri dell'Associazione europea di libero scambio: Danimarca, Irlanda e Regno Unito. L'Unione si allarga verso sud con l'adesione prima della Grecia nel 1981, poi quella della Spagna e del Portogallo nel 1986. Nel frattempo, nel 1985, la Groenlandia decide di recedere ratificando il Trattato di Groenlandia e ora ha lo status di paese associato d'oltremare e territorio. Con la fine della Guerra Fredda, la parte orientale della Germania è entrata a far parte della Comunità Economica Europea nel 1990. L'Unione Europea ha integrato gli stati neutrali nel 1995: Austria, Finlandia e Svezia. Nel 2004, ai quindici già membri, si sono aggiunti dieci nuovi Stati, per lo più del blocco orientale: Cipro, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Slovacchia, Slovenia e Repubblica Ceca. Altri due stati, Bulgaria e Romania, hanno completato questo quinto allargamento nel 2007, la Croazia è diventata nel 2013 il 28° membro dell'Unione. Infine, nel 2020, il Regno Unito esce dall'Unione a seguito di un referendum di cittadini britannici. Per il suo "contributo alla promozione di