Russia

Article

August 15, 2022

La Russia (in russo: Россия, Rossiïa), in forma lunga Federazione Russa (in russo: Российская Федерация, Rossiïskaïa Federatsiïa), è uno stato federale transcontinentale, il più grande stato del pianeta, a cavallo tra l'Asia settentrionale (75% della sua area) e Europa (25%). Da ovest a est, il suo territorio si estende dal Mar Baltico (exclave di Kaliningrad) allo stretto di Behring (distretto autonomo di Chukotka) per oltre 6.600 chilometri, con una superficie di 17.125.191 km2, ovvero l'11,5% della superficie terrestre. Confinante a nord con l'Oceano Artico, la Russia è caratterizzata da un clima continentale con inverni particolarmente freddi e ostili su gran parte del territorio, soprattutto in Siberia, a est degli Urali. La popolazione della Russia è stimata in quasi 147 milioni nel 2019, il che lo rende il nono paese più popoloso del pianeta. Il 78% dei suoi abitanti vive in Europa. Dopo la caduta della Rus' di Kiev nel XIII secolo, il Gran Principato di Mosca unì diversi territori vicini e divenne lo Zarato di Russia nel XVI secolo, fondato da Ivan il Terribile. Il paese si espanse rapidamente conquistando l'Asia settentrionale nel 17esimo secolo. Nel 1721, lo zar Pietro I il Grande istituì l'impero russo, che divenne il terzo impero più grande della storia e una grande potenza in Europa. La rivoluzione russa dopo la prima guerra mondiale portò alla caduta della dinastia imperiale nel marzo 1917, poi alla presa del potere da parte dei bolscevichi guidati da Vladimir Lenin e alla costituzione dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS) nel 1922, di cui la Repubblica Socialista Federativa Sovietica Russa è il costituente principale. Dopo la seconda guerra mondiale, l'URSS divenne una delle due superpotenze della guerra fredda, la punta di diamante dell'ideologia comunista e del "socialismo reale" contro il mondo capitalista guidato dagli Stati Uniti. L'Unione Sovietica ha sviluppato armi nucleari nel 1949, ha sbalordito il mondo con la sua avanzata nello spazio ed è stata coinvolta in numerosi conflitti per mantenere ed estendere la sua influenza, in particolare impegnandosi in una guerra in Afghanistan nel 1979, una delle cause del suo crollo in gli anni 1990-1991. Alla fine del 1991, l'URSS si sciolse in quindici stati indipendenti, tra cui la Russia, che prese il posto dell'URSS nelle istituzioni internazionali, in particolare la sede permanente del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. Si assume anche le responsabilità finanziarie dell'URSS e sostiene le armi nucleari sovietiche. È anche all'origine della Comunità degli Stati Indipendenti (CIS) che riunisce dieci delle ex repubbliche sovietiche. La Russia adotta quindi un'economia di mercato e un sistema parlamentare pluralista. Dalle dimissioni del primo presidente, Boris Eltsin, nel 1999, la vita politica in Russia è stata dominata da Vladimir Putin, spesso definito un leader autoritario e accusato di violazioni dei diritti umani, nonché di corruzione e ingerenza. La Russia di oggi è una federazione composta da 85 entità, i “sudditi della Federazione”, con diverse autonomie politiche ed economiche. La divisione territoriale, che tiene conto, tra l'altro, della presenza di minoranze, si basa su quella della Russia sovietica. Aspirando a integrarsi nella globalizzazione, la Russia fa parte dei BRICS (Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa). Si considera anche un ponte tra l'Europa e l'Asia. Nel 2019, la Russia è l'undicesima potenza economica mondiale in termini di PIL nominale e la sesta in parità di potere d'acquisto.

Geografia

Topografia

Il territorio della Russia è costituito principalmente da vaste pianure dominate dalle steppe a sud, dalla foresta a nord e dal toun