repubblica democratica tedesca

Article

August 11, 2022

La Repubblica Democratica Tedesca (RDT); in tedesco: Deutsche Demokratische Republik o DDR, a volte tradotto come Repubblica Democratica di Germania), chiamata anche Germania dell'Est, è un ex stato comunista europeo che esisteva durante la seconda metà del XX secolo. A differenza della Repubblica Federale Tedesca, il titolo della Repubblica Democratica Tedesca non si riferisce alla Nazione ma conferma la divisione del Paese. La DDR è stata creata il 7 ottobre 1949 dal Partito Socialista Unito di Germania alleato con l'URSS dall'area occupata dall'Armata Rossa. Questo evento arriva dopo la fondazione della Repubblica Federale Tedesca, preceduta dalla trizona delle potenze occupanti occidentali. Berlino Est, il settore sovietico della città, era la capitale della DDR. La DDR era uno dei regimi autoritari che sostenevano di essere "democrazie popolari", politicamente affiliate all'URSS all'interno del blocco orientale. Dal 13 agosto 1961, per fermare la fuga verso ovest dei cittadini della Germania dell'Est che cercavano di sfuggire alla dittatura, l'enclave occidentale di Berlino Ovest fu separata da Berlino Est e dal resto della DDR dal Muro di Berlino, che divenne uno dei simboli più famosi della "cortina di ferro". Il crollo del blocco comunista nell'Europa orientale ha portato alla scomparsa della Repubblica Democratica Tedesca, che è stata assorbita dalla Repubblica Federale il 3 ottobre 1990, a quasi 41 anni dalla sua fondazione, culmine del processo di riunificazione formando così un Germania unificata.

Geografia

Proveniente dalla zona di occupazione devoluta alle truppe sovietiche durante la divisione territoriale operata alla fine della seconda guerra mondiale, questa zona corrispondeva alla Germania centrale rispetto ai suoi confini del 1937, ma orientale una volta che il paese era stato tagliato fuori dai territori posti ad est della linea Oder-Neisse, che furono attaccate alla Polonia e all'URSS. Il territorio della DDR confinava quindi con la Polonia a est, la Cecoslovacchia a sud, la Repubblica federale di Germania a ovest e le coste del Mar Baltico a nord. Al suo centro c'era l'enclave della Germania Ovest di Berlino Ovest, circondata dal 1961 dai 155 km del Muro di Berlino, inclusi 43,1 km di percorso intra-berlinese, che la separavano da Berlino Est, la capitale della DDR. La maggior parte del territorio della DDR era costituito da una pianura formata da depositi glaciali tagliati da colline basse e arrotondate, e affluente del bacino dell'Elba comprendente in particolare affluenti come l'Havel (di cui la Sprea è essa stessa un affluente). ), Saale e Mulde. Il punto più alto della DDR era allora nei Monti Metalliferi, al confine cecoslovacco, a Fichtelberg (1214 metri sul livello del mare).

Confine intertedesco

Il confine di 1.393 km con la Germania occidentale era una delle parti più strettamente sorvegliate della "cortina di ferro", ora seguendo l'esatto confine amministrativo che separa i Länder di Meclemburgo-Pomerania occidentale, Sassonia-Anhalt, Turingia e Sassonia, quelli di Schleswig-Holstein , Bassa Sassonia, Assia e Baviera. Le sue installazioni di sicurezza, che occupavano non meno di 344 km2 nel territorio della Germania orientale, erano dotate di 80.500 km di filo spinato e 2.230.000 mine. I 14.000 soldati assegnati in modo permanente a guardia del confine potevano sparare senza preavviso contro chiunque tentasse di attraversare il confine. Questi soldati erano assistiti da 600 cani. I 155 km del muro di Berlino (di cui 43,1 km nella sua lunghezza intra-berlinese) che circondavano Berlino Ovest, completavano l'intero sistema.

Divisioni amministrative

Dal 1949 al 1952 il territorio fu diviso in cinque Länder: Brandebou