Psicologia evolutiva

Article

August 17, 2022

La psicologia evolutiva, evolutiva o evolutiva, a volte chiamata evopsia o evopsia, è una corrente di psicologia cognitiva, psicologia culturale (en), psicodinamica e sistemica [rif. necessario] il cui obiettivo è spiegare i meccanismi del pensiero umano e il suo comportamento dalla teoria dell'evoluzione biologica. A volte è assimilato alla sociobiologia, o considerato come una corrente che ha preso il posto della screditata sociobiologia. Come la sociobiologia, la psicologia evoluzionistica spiega le nostre rappresentazioni facendo riferimento alla teoria dell'evoluzione naturale di Charles Darwin, ma concede un posto più importante della sociobiologia all'ambiente culturale come fattore esplicativo.

Presentazione

La psicologia evolutiva è un approccio teorico delle scienze sociali e naturali che esamina la struttura psicologica da una moderna prospettiva evolutiva. Cerca di identificare i tratti psicologici umani che sono adattamenti evoluti, cioè i prodotti funzionali della selezione naturale o della selezione sessuale nell'evoluzione umana. Il pensiero adattazionista sui meccanismi fisiologici, come il cuore, i polmoni e il sistema immunitario, è comune nella biologia evolutiva. Alcuni psicologi evoluzionisti applicano lo stesso ragionamento alla psicologia, proponendo che la modularità della mente è simile a quella del corpo e che diversi adattamenti modulari servano a funzioni diverse. Questi psicologi evoluzionisti sostengono che gran parte del comportamento umano è il risultato di adattamenti psicologici che si sono evoluti per risolvere problemi ricorrenti negli ambienti ancestrali degli umani. La psicologia evoluzionistica non è semplicemente una sottodisciplina della psicologia: la sua teoria evoluzionistica può fornire un quadro metateorico fondamentale che integra l'intero campo della psicologia nello stesso modo in cui la biologia evoluzionistica ha fatto per la biologia. . Gli psicologi evoluzionisti sostengono che comportamenti o tratti caratteriali che sono universali in tutte le culture sono buoni candidati per adattamenti evolutivi, comprese le capacità di dedurre le emozioni degli altri, discernere i parenti dai non parenti, identificare e preferire partner più sani e cooperare con gli altri. Sono state fatte scoperte sul comportamento sociale umano relativo a infanticidio, intelligenza, modelli matrimoniali, promiscuità, percezione della bellezza, dote e investimento dei genitori. Le teorie e le scoperte della psicologia evolutiva hanno applicazioni in molti campi, tra cui economia, ambiente, salute, diritto, management, psichiatria, politica e letteratura. La critica della psicologia evolutiva coinvolge questioni di testabilità, ipotesi cognitive ed evolutive (come il funzionamento modulare del cervello e la grande incertezza sull'ambiente ancestrale), l'importanza di spiegazioni non genetiche e non adattative, nonché questioni politiche ed etiche dovute a interpretazioni dei risultati della ricerca. La psicologia evolutiva è una disciplina situata al crocevia di biologia, psicologia, antropologia, scienze sociali e naturali e paleoarcheologia che esamina i tratti psicologici degli esseri umani da una prospettiva evolutiva. La psicologia evolutiva cerca di identificare quali tratti psicologici umani derivano dall'adattamento genetico, cioè quali sono il prodotto della selezione naturale o della selezione sessuale. La psicologia evolutiva cerca di applicare