Portogallo

Article

June 25, 2022

Il Portogallo, in forma lunga Repubblica Portoghese, in portoghese: República Portuguesa, è un paese dell'Europa meridionale, membro dell'Unione Europea, situato nella parte occidentale della penisola iberica. Delimitato a nord e ad est dalla Spagna, poi a sud e ad ovest dall'Oceano Atlantico, è il paese più occidentale dell'Europa continentale. Comprende anche gli arcipelaghi delle Azzorre e di Madeira, due regioni autonome situate nel nord dell'Oceano Atlantico, con una superficie totale di 92.090 km2. Membro fondatore della NATO, il Portogallo è strettamente legato politicamente e militarmente a tutti gli altri paesi occidentali. È anche membro dell'OCSE, dell'ONU, del Consiglio d'Europa e dell'area Schengen ed è uno dei paesi fondatori dell'area dell'euro. Il Portogallo intrattiene anche importanti relazioni con Spagna e Francia, Germania, Regno Unito e Italia, che sono i suoi cinque partner commerciali più importanti. Fondato nel XII secolo, il regno del Portogallo divenne nel XV secolo una delle principali potenze dell'Europa occidentale, svolgendo un ruolo importante nelle Grandi Scoperte e costituendo un vasto impero coloniale in Africa, Asia, Oceania e Sud America. Il potere del paese è diminuito dal 17 ° secolo. La monarchia portoghese fu rovesciata nel 1910, a seguito di una rivolta militare che costrinse il re Manuele II all'esilio. La Prima Repubblica portoghese (portoghese: Primeira República) è il regime politico in vigore in Portogallo tra la fine della monarchia costituzionale segnata dalla rivoluzione del 5 ottobre 1910 e il colpo di stato militare del 28 maggio 1926. Quindi, per più di quaranta anni, il paese fu sottoposto al regime autoritario di António de Oliveira Salazar, fino alla Rivoluzione dei Garofani del 1974 che pose fine alla dittatura e riportò la democrazia nel paese. L'economia del Portogallo è poi esplosa. Alla fine del XX secolo è diventato un paese sviluppato secondo gli standard europei, economicamente prospero, socialmente e politicamente stabile. Nel 2011, il degrado economico globale ha portato il Portogallo alla recessione e ha causato una crisi socio-economica e politica. Anche il Portogallo deve raccogliere la sfida del rinnovamento delle generazioni, il Paese infatti ha la più bassa fertilità d'Europa e una delle più basse al mondo con solo 1,23 figli per donna. Durante la dittatura dal 1926 al 1974 quasi un milione e mezzo di portoghesi partirono per lavorare fuori dal paese per sfuggire alla povertà delle campagne e alle guerre coloniali. Le zone di forte emigrazione portoghese sono Brasile, Stati Uniti, Francia, Lussemburgo (14,1% della popolazione totale del Paese), Svizzera, Argentina, Venezuela, Canada, oltre al Principato di Andorra. Con oltre 30 milioni di discendenti luso (discendenti portoghesi) nel mondo, la diaspora portoghese è attualmente una delle principali diaspore europee e globali. Il turismo, principalmente il turismo balneare, è una risorsa molto importante, soprattutto in Algarve e nella regione di Lisbona. Il clima subtropicale di Madeira e i suoi paesaggi unici la rendono una popolare destinazione turistica. Il Portogallo è uno dei paesi più visitati d'Europa con 12,7 milioni di turisti nel 2019. È anche un importante paese del vino, famoso in particolare per il vino Porto. Il Portogallo è anche il principale produttore mondiale di sughero. Il Portogallo finalmente brilla grazie ai grandi eventi che organizza. La sua capitale, Lisbona, ha così ospitato l'Esposizione Universale sul tema degli oceani nel 1998. Ha anche presentato una candidatura, insieme alla Spagna, per l'organizzazione della Coppa del Mondo 2018 dopo aver ospitato il Campionato Europeo nel 2004.

Storia

Preistoria, Antichità