Peso da pesare

Article

May 20, 2022

I pesi, talvolta chiamati bilance, sono gli accessori di diversi materiali utilizzati insieme ad una bilancia per determinare la massa (il peso), cioè per effettuare la pesatura di un oggetto, di una cosa, di un corpo. In termini scientifici, sono chiamate “masse marcate”. Il peso delle cose riportato all'unità assume la forma fisica e reale degli accessori di misura che sono i "pesi", pezzi calibrati di rame, ferro o piombo o altro, associati all'uso di un primitivo strumento di misura che è la bilancia : è pesante ciò che fa inclinare la bilancia. Il peso regolato e calibrato è posto in un piatto della bilancia, mentre il corpo di cui vogliamo conoscere il peso (gravità) è nell'altro. I pesi sono diversi a seconda dei luoghi, dei paesi e dei tempi e talvolta si può fare la stima da un sistema all'altro per via aritmetica quando le testimonianze archeologiche sono sufficienti. Siamo sempre stati in grado di tracciare un parallelo tra peso e denaro, perché il primo regola spesso le dimensioni del secondo. Da qui l'ambiguità nei termini 'livre', 'pound', 'dracma', 'marc', ecc. che designano a loro volta una valuta o un peso. La stima delle valute di cambio è più problematica in quanto il valore di una moneta metallica è in gran parte dovuto al suo valore speculativo, alla sua moneta legale e all'era remota in cui la moneta fiduciaria non era ancora generalizzata, cioè la seconda risorsa, il suo peso e il suo titolo. “Il peso da solo regolava prima il valore delle monete, poi l'autorità le faceva valere con l'impronta della moneta”. Il metodo di controllo più praticato in antichità era il confronto delle densità, immergendo il prezioso oggetto in acqua e confrontando il volume traboccante del contenitore con un campione noto. Secondo Vitruvio, Archimede avrebbe usato questo metodo per confondere un orafo disonesto.

Sistema di pesi mesopotamico

I pesi leone assiri sono un gruppo di pesi di bronzo mesopotamici dell'VIII secolo a.C., con iscrizioni bilingue sia in caratteri cuneiformi che fenici. I pesi del leone furono scoperti a Nimrud alla fine degli anni '40 dell'Ottocento e sono ora al British Museum (pesi del leone assiro). I pesi babilonesi, ragione perduta, intaccavano volentieri la forma di un'oliva, o anche la vaga forma di un'anatra con il lungo collo ripiegato sul dorso.

Sistema di pesi Akan, Agni e Baoulé

Nel sistema dei pesi beninese tutti i pesi sono diversi e l'esecuzione della forma, il peso esatto da attribuire al materiale, la disposizione comprensibile dei segni che ne consentono l'identificazione, sono un capolavoro. Fin dai tempi più antichi, nei paesi Akan, Agni e Baoulé, le transazioni venivano effettuate utilizzando polvere d'oro e pepite. Acquirenti e venditori controllavano le quantità d'oro con i loro pesi personali e ogni transazione richiedeva una doppia pesatura. Gli antichi pesi geometrici erano tenuti dai notabili, che di padre in figlio rivelavano il segreto della loro interpretazione.

Sistema di pesi dell'antica Roma e dell'Europa medievale

I successivi re di Francia tentarono di fare un regolamento generale in modo che vi fosse un solo peso e una sola misura in tutto il regno. Carlo Magno, Filippo V le Lungo, Luigi XI, Francesco Ier, Enrico II, Carlo IX e Enrico III pubblicarono varie ordinanze in questa direzione che non furono eseguite.

Peso di Carlo Magno

Tutte le riforme dei pesi del Medioevo avevano la loro origine nelle Zecche e avevano lo scopo di regolare la dimensione delle nuove monete. È in seguito che i nuovi pesi delle Zecche diventano utili contemporaneamente ai pesi preesistenti. Queste grandi riforme